Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 15 - 29 ott 2014
ISSN 2037-4801

Libreria

Rinascere viaggiando

Rinascere viaggiando

Hindukush: una regione montuosa fra Pakistan e Afghanistan, un lungo viaggio, un diario e il suo autore Martino Nicoletti. Così l’orientalista, scrittore e ‘multimedia artist’ dà vita a 'Cantare tra le mani’, un volume che raccoglie appunti messi su carta nel corso di due viaggi compiuti tra le comunità ismailite del nord-ovest del Pakistan, nel dicembre 2007 e nell’estate del 2012.

Nicoletti racconta gli Ismailiti, partendo dalla leggenda del ‘Vegliardo della montagna’ e dei suoi fedeli guerrieri ‘Assassini’, una leggenda “che per secoli e secoli ha fatto sì che l’Occidente cristiano si tenesse a debita distanza e guardasse con diffidenza le comunità musulmane ismailite, considerate quali temibili avversarie, detentrici di occulti poteri”. E proseguendo con la vita vera di una minoranza religiosa e della sua tenace e incrollabile fede, il cui fulcro “è in gran parte rappresentato dalla dottrina religiosa dell’Imamato […] diffusa e istituzionalizzata nell’VIII secolo”.

Fotografie in bianco e nero riprodotte nel libro parlano di volti, luoghi e momenti e accompagnano storie di persone come Saida “la studentessa appena ventenne di Buni che sta cercando di entrare all’Università di Islamabad”. Propongono spaccati di vita quotidiana “tra le case, campi di grano e donne chine a mieterlo” e raccontano il volontariato svolto dallo stesso autore nella scuola del villaggio: “Oggi a scuola, con i grandi, una lezione sull’arte preistorica. E allora immagini di dipinti rupestri: realistici e astratti, scene di caccia e di rituali collettivi con progenitori disposti in cerchio o come raffiche di pioggia densa”.

“Un itinerario di segni lievi e di semplici accenni”, che si trasforma in un documento e che rende Nicoletti testimone della possibilità di un incontro nella diversità e, quindi, dell’opportunità di un arricchimento sempre nuovo, perché “Chi torna non è mai quello che è partito. Mai. Mai se, al momento di prendere il largo, è disposto a morire” per poi “Rinascere, continuando a essere nomadi”.

Alessia Bulla

titolo: Cantare tra le mani
categoria: Narrativa
autore/i: Nicoletti Martino
editore: Lindau
pagine: 181
prezzo: € 16.50