Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 18 - 21 nov 2012
ISSN 2037-4801

Libreria

La smania del 'mi piace'

La smania del 'mi piace'

In 'Ossessioni collettive' Geert Lovink, direttore dell'Institute of Network Culture di Amsterdam, uno dei più prestigiosi centri di ricerca europei sulla cultura di internet, analizza e interpreta l'impatto delle tecnologie della comunicazione sulla società. In un momento in cui la grande maggioranza degli utenti di Facebook è presa dalla smania di aggiungere amici, apporre un 'mi piace', lasciare commenti, l'autore invita il lettore a fermarsi e riflettere sugli effetti dei social network sulle nostre vite oramai sature di informazioni.

Che cosa ci spinge, quasi fosse un obbligo, a impegnarci tanto con i diversi social media? La critica maggiore che Lovink muove ai social è l'incapacità di produrre un vero confronto di idee.

Il libro quindi traccia un percorso innovativo, analizzando criticamente motori di ricerca, video online, blog, radio digitali, mediattivismo e Wikileaks. E lancia un forte messaggio a tutti gli utenti della rete: liberiamo le nostre capacità critiche e cerchiamo di influenzare la tecnologia o saremo destinati a scomparire nella rete.

L'autore è convinto che sia necessario sviluppare reti organizzate e che sia possibile costruire una disciplina unica dei media digitali e un nuovo intellettuale virtuale di formazione umanistica, in grado di difendere i navigatori dal software e sui sistemi di cattura dei dati. Il data mining sembra infatti in grado di trasformare in business la scia di informazioni private che più o meno coscientemente vengono rilasciate in rete.

Paola Scioli

titolo: Ossessioni collettive
categoria: Saggi
autore/i: Lovink Geert
editore: Ube
pagine: 304
prezzo: € 26.00