Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 18 - 29 set 2021
ISSN 2037-4801

Recensioni a cura di Patrizio Mignano

Green economy e territorio
Multimediale

Green economy e territorio

Regioni&Ambiente è un'agenzia di comunicazione e casa editrice che dal 1995 rappresenta il punto di riferimento per l'informazione ambientale. La pagina principale del sito apre con l'evento “Pre-Cop26” che si terrà a Milano prossimamente con la riunione ministeriale prima della Conferenza di Glasgow. Ogni Conferenza delle Parti (Cop) della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (Unfccc) è, infatti, preceduta da un incontro preparatorio che si tiene circa un mese prima, chiamato Pre-Cop a cui partecipano i ministri del clima e dell'energia di un gruppo di Paesi per dibattere aspetti politici.

Nella sezione “Scelti per voi” è possibile consultare alcuni rapporti di valenza scientifica, scaricabili in formato pdf, tra i quali, il volume che l'Intergovernmental Panel Climate Change (Ipcc) ha pubblicato il 9 agosto 2021 dal titolo la “Sintesi per i decisori politici del rapporto Climate Change 2021: the Physical Science Basis”, ovvero il primo contributo al 6° rapporto di Valutazione (Ar6) che vede la partecipazione di tre ricercatori dell'Istituto di scienze dell'atmosfera e del clima (Isac) del Consiglio nazionale delle ricerche di Bologna, Annalisa Cherchi, Susanna Corti, Sandro Fuzzi, che delinea le nuove conoscenze scientifiche in merito ai cambiamenti climatici, ai loro effetti e agli scenari futuri.

Segue poi il rapporto prodotto dal lavoro sinergico del'Intergovernmental Science-Policy Platform on Biodiversity and Ecosystem Services (Ipbes) e dell'Intergovernmental Panel on Climate Change (Ipcc), dove un gruppo di 12 esperti partecipa a un seminario virtuale di 4 giorni per esaminare le correlazioni tra protezione della biodiversità e azioni di mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici. Nel rapporto “Impact of the Pandemic on Trade and Development: Transitioning to a new normal”, si evidenziano, invece, i danni economici procurati dalla Covid-19 che dureranno più a lungo della stessa pandemia, a meno che non si operi una trasformazione del commercio globale per renderlo meno impattante a livello ambientale.

In “The Lancet Countdown on Health and Climate Change” si indaga sul nesso tra salute e cambiamenti climatici. Il contribuito alla stesura del volume è di 120 scienziati di 35 istituzioni accademiche e Agenzie Onu; nel rapporto si evidenzia la necessità che le decisioni vengano intraprese in modo univoco sia per la crisi sanitaria che per quella climatica in relazione ai piani di ripresa post-Covid-19. A livello territoriale viene valorizzato il lavoro della Fondazione Cmcc (Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici) con lo studio “Analisi del Rischio. I cambiamenti climatici in sei città italiane”, con una analisi integrata del rischio climatico in Italia, mettendo a frutto i risultati per proporre una rassegna del clima, degli impatti, dei rischi di cui si stanno dotando città come Bologna, Milano, Napoli, Roma, Torino e Venezia.

Infine, il portale offre la possibilità di iscriversi a una newsletter che tiene informato l'utente su tutte le novità inerenti il settore ambientale e della sostenibilità a livello territoriale e regionale.

Alessandro Frandi

titolo: Regioni & Ambiente
categoria: Multimediale
autore/i: Bastianelli Fabio
editore: Regioni&Ambiente Srls