Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

N. 21 - 18 nov 2020
ISSN 2037-4801

Recensioni

Ilaria Capua spiega il Coronavirus ai piccoli
Ragazzi

Ilaria Capua spiega il Coronavirus ai piccoli

Con “Ti conosco mascherina!” (Coccinelle editore) la scienziata Ilaria Capua si cimenta nella scrittura di un libro per spiegare ai bambini cosa è il Coronavirus, il significato di pandemia e come comportarsi per evitare il contagio e gestire l'emergenza. Direttrice del “One Health” dell'Università della Florida, Capua racconta la storia di Iaia Poppo, una bambina che, vedendo in televisione immagini di persone che indossano la mascherina e sentendo parlare di virus e contagio, chiede spiegazioni: “Mamma, che cos'è un virus?". "È una cosa piccolissima, invisibile, che a volte fa ammalare le persone", risponde la mamma, che per spiegare meglio prende l'album di famiglia e le mostra una fotografia del nonno quando andava in collegio: “Vedi, Iaia, non devi aver paura. I virus ci sono da sempre. Quand'era in collegio, il nonno Bi si è preso il virus dell'Asiatica ed è guarito!”.

Le pandemie ci sono sempre state, le persone si ammalano, alcune di più perché sono più deboli. L'autrice cerca di tranquillizzare i piccoli lettori, spiegando che se ci si comporta correttamente si può evitare di essere contagiati e di contagiare gli altri.  

Ma il virus è difficile da spiegare, perché è invisibile. E allora la bambina si chiede come può davvero esistere una cosa che lei non lo vede, dove si può nascondere: “Se potessi incontrarti quante cose vorrei domandarti”. Agli interrogativi risponde direttamente il virus, che Iaia incontra in un sogno dopo essersi addormentata. “Eccomi qua, volevi incontrarmi? È vero, io e tutti gli altri virus siamo piccolissimi ma ci siamo!” e “per spostarci da una persona all'altra viaggiamo, soprattutto nelle goccioline piccoline che sono nell'aria che tutti respirano. Inspirando entra l'aria e con lei entrano le goccioline. Espirando esce l'aria e con lei le goccioline”. Ai virus piace stare in compagnia e non devono fare il biglietto per spostarsi da un Paese all'altro. Ce ne sono tanti che prendono l'aereo e fanno il giro del mondo e Covid-19 è uno di questi: “Noi virus siamo sempre in giro con voi! Siamo gli accompagnatori obbligati di uomini, animali e anche di altro. Siamo viaggiatori nascosti, viaggiamo solo con il vostro aiuto! Lo starnuto è una bella spinta per noi!”. E allora Iaia si ritrova a una festa di compleanno in compagnia del virus e si rende conto che stando vicini e scambiandosi baci e abbracci il virus si propaga: “A noi virus piacciono tantissimo i giochi e le feste, come a voi. Ci piace rimbalzare da una persona all'altra quando sono tutte insieme, vicine e felici. Più sono vicine e più ci divertiamo”.

Il libro è interattivo; i testi, molto chiari, sono accompagnati da finestrelle che si aprono e si chiudono e permettono l'interazione dei bambini, catturandone l'attenzione e spiegando loro meglio il significato di alcune azioni che compiono giornalmente e che potrebbero propagare il virus. I coloratissimi disegni di Ilaria Faccioli raccontano la vita dei bambini nel loro ambiente familiare, a scuola, al parco e con gli amici e fanno vedere come si muove e si trasmette il virus, ma danno anche indicazioni e consigli pratici per l'igiene e la salute: “Se si sta male, per esempio, si ha la febbre si deve stare a casa; se starnutisci o tossisci non mettere la mano davanti alla bocca ma girati e copriti il gomito” oppure “lavati le mani spesso per almeno 20 secondi e con il sapone”. E infine “mettiti la mascherina, ma se non ce l'hai bastano una sciarpa o un foulard per bloccare le goccioline”. Poche semplici regole che servono per vivere in questo nuovo mondo della pandemia senza rischiare. Con qualche consiglio affettuoso: “Proteggi i nonni con la distanza ma stagli vicino con le videochiamate!”.

Maria Adelaide Ranchino

titolo: Ti conosco mascherina!
categoria: Ragazzi
autore/i:
editore: