Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

N. 12 - 5 dic 2018
ISSN 2037-4801

Recensioni

Teatro

Ai fornelli, i calcoli e le formule aiutano

La matematica trova spazio anche tra i fornelli, come mostra lo spettacolo 'La matematica in cucina', frutto della collaborazione tra la compagnia Pupi e Fresedde - Teatro di Rifredi e il Giardino d'Archimede, e in scena il 18 e 19 dicembre al Teatro Studio di Scandicci (Fi) e il 23 e 24 maggio 2019 al Teatro Girolamo di Milano. Tratta dall'omonimo volume del matematico Enrico Giusti, la rappresentazione, diretta dal regista Angelo Savelli che ne ha curato anche la riduzione teatrale, mostra come anche dietro al getto d'acqua del rubinetto o in una patata da sbucciare si nascondano insospettate alchimie matematiche. Per scoprirle basta porsi le domande giuste, ad esempio perché il rollè cuoce più velocemente dell'arrosto.

Protagonisti della pièce sono due scapoli che condividono un appartamento. Di ritorno dal supermercato, Pinotto, un imbranato letterato con la passione della cucina e la mania per l'ordine decide di cucinare delle semplici e sane patate lesse, ma il giovane matematico Gianni, brillante, sportivo e donnaiolo, poco attratto da questo piatto, suggerisce dei più appetitosi spaghetti al pomodoro. Mentre il primo si cimenta quindi nell'apertura di un barattolo di pelati, il coinquilino irrompe con una dimostrazione sul funzionamento della leva, che è molto presente in cucina, dalle mollette alla stadera.

Irritato dalla “lezione”, Pinotto torna al vecchio menu, le patate, ma arrosto. Questa volta è la competizione su chi sbuccia più rapidamente le patate a offrire lo spunto al matematico per i suoi insegnamenti. Gianni dimostra infatti a Pinotto, che ha scelto le più piccole credendo di essere così avvantaggiato, la differenza tra volume e superficie, aiutandosi con un cubo smontabile. Le lezioni proseguono fino al momento del caffè, quando la presenza sul tavolo di mucchietti conici di zucchero, farina e caffè consente di parlare delle proprietà angolari dei vari materiali granulari.

L'esperienza gastronomica dei due protagonisti fornisce, quindi, il pretesto per digressioni sulla matematica e la sua storia, ma anche più in generale sulla storia della scienza e della filosofia. E consente al regista di trasformare il libro di Giusti in un cabaret culinario/matematico divertente ma non banale, un intrattenimento intelligente. L'ironia con cui lo spettacolo tratta la materia mira insomma a incuriosire il pubblico verso questa disciplina, considerata da molti ostica, anche se così essenziale nella vita quotidiana.


R. B.

La scheda

Titolo: La matematica in cucina

Regia: Angelo Savelli

Cast: Fabio Magnani, Samuele Picchi

Quando: 18 e 19 dicembre 2018

Dove: Teatro Studio, Scandicci (Fi)

Info: http://www.teatrostudioscandicci.it/evento/la-matematica-in-cucina/