Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 5 - 3 mag 2017
ISSN 2037-4801

Recensioni

Università, mostra e biografia: tutto per Totò
Saggi

Università, mostra e biografia: tutto per Totò

Ha ragione Giancarlo Governi a scrivere, nella sua biografia di Antonio de Curtis intitolata 'Totò. Vita, opere e miracoli', che non si riesce ormai a parlare di questo grande artista se non in termini di riconoscimento incondizionato, di scoperta e soprattutto di “mea culpa”: quello dei critici che in vita lo avevano ridotto a guitto, liquidandolo con recensioni frettolose se non offensive, e più in generale quello dei media (la Rai mandò in onda il riparatorio programma 'Tutto Totò' già pochi mesi dopo la scomparsa) e del pubblico, che se già tanto lo aveva amato, specialmente in giovinezza, seppe rinnovarsi così da tenerlo ancora oggi vivissimo nella memoria collettiva.

Ma la riscoperta forse più clamorosa è quella celebrata dall'università - la Federico II di Napoli, ovviamente – che gli ha conferito la laurea ad honorem alla memoria, a 50 anni dalla scomparsa. La proposta è stata di Renzo Arbore, che ha anche tenuto la laudatio, con la motivazione che Totò "ha unito il Paese quando c'erano spinte alla divisione, ha consolato tutti, da Nord a Sud, il ricco e il povero". Presenti Elena, la nipote del principe della risata, e Dario Franceschini, ministro per i Beni culturali: "Sono cresciuto a pane e Totó, sono qui anche come innamorato. Da bambino era una passione di mio padre e l'ho tramandata alle mie figlie perché è importante che il ricordo passi attraverso le generazioni".

Non si tratta certo della prima laurea ad honorem concessa a un personaggio dello spettacolo, anzi il ricorso a lezioni e titolazioni con star molto popolari talvolta appare un escamotage promozionale di alcuni atenei, ma in questo caso la valenza è chiara: riconoscere che il giudizio sulla statura culturale di un personaggio cambia nel corso del tempo e a seconda delle condizioni ed è quindi bene essere prudenti. Napoli dedica ad Antonio de Curtis Totò in occasione del cinquantenario della scomparsa anche una mostra diffusa, che sarà aperta fino al 9 luglio: 'Totò Genio', organizzata da Comune, Istituto Luce, Polo museale della Campania, Rai, Siae e Archivio centrale dello Stato. Tre i luoghi prescelti come sede: il Museo civico di Castel Nuovo-Maschio Angioino, Palazzo Reale e il Convento di San Domenico Maggiore.

Se la bella biografia è di Governi, la mostra è curata da Vincenzo Mollica, accoppiando così idealmente due dei giornalisti più attivi nella conservazione dell'immaginario cine-televisivo.

M. F.

titolo: Tot. Vita, opere e miracoli
categoria: Saggi
autore/i: Governi Giancarlo
editore: Fazi
pagine: 284
prezzo: € 15.00