Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 9 - 5 set 2018
ISSN 2037-4801

Video

Ambiente

Corso di formazione per operatori meteo africani

La variabilità del clima e il forte aumento degli eventi idrometeorologici estremi stanno influenzando l'agricoltura e aumentando l'insicurezza alimentare delle popolazioni africane. Il corso 'Climate change impacts: assessment and communication – Cciac', che ha avuto luogo a Firenze presso l'Istituto di biometeorologia (Ibimet) del Cnr, vuole fornire supporto agli operatori dei servizi meteo-climatici e agrometeorologici dei Paesi dell'Africa occidentale, per il miglioramento e la standardizzazione delle metodologie e delle procedure che possono ridurre i fattori di rischio legati agli eventi estremi.

Il corso fa parte di una serie di quattro incontri organizzati nell'ambito del 'Training Programme on Climate Change Adaptation and Disaster Risk Reduction in Agriculture'(Pacc-Rrc), finanziato dall'Agenzia italiana per la cooperazione e lo sviluppo e realizzato dal World meteorological organization in collaborazione con il Centro regionale di formazione (Wmo-Rtc) del Cnr-Ibimet e con l'analogo centro di formazione che ha sede presso Agrhymet, in Niger.

“Il nostro intento è quello di rafforzare la collaborazione scientifica e tecnica tra i 17 Paesi coinvolti e i centri regionali di formazione, in modo da adottare  metodologie  condivise e creare una base di informazioni obiettiva e armonizzata”, spiega Vieri Tarchiani, del Cnr-Ibimet e responsabile del progetto Pacc-Rrc. “Nel corso appena concluso, è stato dato particolare risalto all'importanza della disseminazione e comunicazione delle informazioni climatiche e del rischio climatico come supporto alle attività agricole”, conclude Marina Baldi, ricercatrice Cnr-Ibimet.

Ultimi video

Europa unita e ricerca, una storia comune celebrata a Roma
Presso la sede centrale del Cnr, si sono celebrati i 60 anni dei Trattati di Roma e i 10 anni dell'European Research Council. Tra i relatori della giornata, i presidenti dell'ente Massimo Inguscio, del Parlamento europeo Antonio Tajani, dell'European Research Council Jean Pierre Bourguignon e il ministro Valeria Fedeli
Socio-economico

'Scienziati e studenti’: la premiazione a Genova
Le tre classi vincitrici del concorso video abbinato alla manifestazione hanno partecipato con i loro video al Festival della scienza. Oltre a loro, sul palco della kermesse ligure, film-maker di professione, che hanno parlato dell'efficacia dell'uso delle immagini nella divulgazione scientifica
Cultura

Mai - design e architettura per l'edilizia sostenibile
Una casa in legno? E' proprio il caso di dire Mai
Tecnologia

Anfiteatro di Catania: il restyling è in 3D
Lo ha realizzato l’Ibam-Cnr attraverso un modello tridimensionale che ricostruisce in forma integrale uno dei più importanti monumenti della città siciliana
Tecnologia

Nanodem: tra infezione e rigetto
Il progetto, che ha come capofila l’Ifac-Cnr, ha lo scopo di costruire un dispositivo in grado di misurare gli immunosoppressori nel sangue di soggetti che hanno subito trapianti
Salute

Il deserto avanza. Anche in Italia
Il 21% del nostro Paese è a rischio siccità. All'origine, cambiamenti climatici e cattiva gestione del territorio. Questa situazione è anche la causa, in parte, delle ondate migratorie in atto. La soluzione è  un approccio sistemico al problema, capace di riportare in equilibrio ecologico le aree a rischio
Ambiente

i-Treasures, la creatività diventa tangibile
Il progetto ha l'obiettivo di salvaguardare e trasmettere il know-how di forme artistiche intangibili, dalle danze rare ai canti tradizionali
Tecnologia

Milagro torna al mare
La tartaruga Caretta Caretta è stata dimessa dall'ospedale veterinario in cui era stata ricoverata per una ferita sul cranio e sul carapace
Ambiente

‘Ta-Pum’ – Il primo cammino della memoria
La presentazione pubblica di 'Ta-Pum’ in occasione dell'87esima Adunata degli Alpini (Pordenone 9-11 maggio 2014), nella cittadella militare presso il museo storico delle truppe alpine. Tra fronte di guerra e luoghi storici di fondo valle, 1.700 km e quasi 90 tappe compiute in continuativa da due team, composti da civili e militari. Un’impresa-primato dal punto di vista alpinistico, sportivo e culturale
Cultura

Una soluzione sostenibile per agricoltura e ambiente
A darla è il biochar, il residuo carbonioso ottenuto dalla trasformazione termochimica di materiali organici in assenza di ossigeno. Se ne è parlato a Expo 2015, lo scorso 24 giugno in un evento coordinato dall’Ibimet-Cnr
Ambiente