Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 20 - 14 dic 2011
ISSN 2037-4801

Video

Ambiente

Plancton in 3D

Plancton in 3D (RM file - 3,10MB )

Nel corso del 2010, l'Istituto per l'ambiente marino costiero (Iamc) e l'Istituto per i beni archeologici e monumentali (Ibam) del Cnr hanno sottoscritto un protocollo al fine di collaborare allo sviluppo di prodotti di comunicazione da destinare a un pubblico di non specialisti nello spirito di uno scambio delle relative conoscenze di carattere tecnico-scientifico.

Nell'ambito di tale intesa sono stati realizzati due filmati divulgativi, finanziati dal progetto regione Sicilia Ict-E3 azione 4 di Iamc, i quali descrivono le peculiarità del plancton e dei delfini, entrambi contestualizzati nell'habitat del mediterraneo. I filmati sono il frutto di un'attività interdisciplinare che ha impegnato il gruppo di bioacustica, biologia e oceanografia biologica dell'Iamc-Cnr (Capo Granitola, Tp) per gli aspetti di carattere biologico e l'Ibam ITLab di Lecce per la creazione dei contenuti digitali (Dcc, Digital Content Creation).

Il lavoro svolto dai due Istituti mira a usare i filmati come sistema per l'apprendimento di contenuti scientifici, con finalità sia divulgative sia formative, attraverso l'uso di metodologie sempre più interattive e agite, facili da comprendere ed emotivamente coinvolgenti, in grado di produrre interesse e sviluppare curiosità, coniugando l'intrattenimento con l'educazione. I due cortometraggi sono stati realizzati interamente in 3D computer animation, modalità stereoscopica considerando le difficoltà di produrre materiale live di qualità con budget limitati e nella consapevolezza che questo processo di apprendimento, per sviluppare tutta la sua efficacia comunicativa, debba svincolarsi il più possibile dai metodi della cinematografia tradizionale.

Questo ci ha permesso di rappresentare con estremo rigore scientifico soggetti biologici ed ecosistemi marini da offrire al pubblico al fine di ottenere la massima visibilità delle attività di ricerca condotte dall'Iamc-Cnr, con l'uso di inquadrature insolite, libere dai vincoli e dalle limitazioni di una scena reale.

Dei due filmati prodotti, quello sul Plancton è risultato vincitore del Rome Docscient 2011 Film Festival, nella sezione film d'animazione. Il filmato mira alla comprensione delle peculiarità biologiche della colonna d'acqua, dagli strati più superficiali (scambio aria, rapporti con l'ambiente, organismi pelagici, ecc.) fino agli abissi.

La modellazione 3D delle specie marine è stata condotta utilizzando le superfici di suddivisione, che hanno permesso di restituire circa 40 specie animali, dal plancton microscopico alle balene. Tra gli aspetti che hanno richiesto particolare attenzione, per la notevole complessità d'uso, bisogna sicuramente citare l'adozione massiccia dei generatori particellari e la gestione del comportamento di gruppo.

  

Scheda filmato

Istituti coinvolti: Istituto per l'ambiente marino costiero (Iamc) e Istituto per i beni archeologici e monumentali (Ibam) del Cnr

Supervisione scientifica: Iamc-Cnr

Digital Content Creation: Ibam (ITLab, Lecce)

Regia e supervisione 3D: Francesco Gabellone

Supervisione scientifica, sceneggiatura, collaborazione alla regia: Gabriella Titone

Responsabile azione 4 ICT-E3: Angela Cuttitta

Modellazione 3D: Ivan Ferrari e Francesco Giuri

Francesco Gabellone

Ultimi video

Europa unita e ricerca, una storia comune celebrata a Roma
Presso la sede centrale del Cnr, si sono celebrati i 60 anni dei Trattati di Roma e i 10 anni dell'European Research Council. Tra i relatori della giornata, i presidenti dell'ente Massimo Inguscio, del Parlamento europeo Antonio Tajani, dell'European Research Council Jean Pierre Bourguignon e il ministro Valeria Fedeli
Socio-economico

'Scienziati e studenti’: la premiazione a Genova
Le tre classi vincitrici del concorso video abbinato alla manifestazione hanno partecipato con i loro video al Festival della scienza. Oltre a loro, sul palco della kermesse ligure, film-maker di professione, che hanno parlato dell'efficacia dell'uso delle immagini nella divulgazione scientifica
Cultura

Mai - design e architettura per l'edilizia sostenibile
Una casa in legno? E' proprio il caso di dire Mai
Tecnologia

Anfiteatro di Catania: il restyling è in 3D
Lo ha realizzato l’Ibam-Cnr attraverso un modello tridimensionale che ricostruisce in forma integrale uno dei più importanti monumenti della città siciliana
Tecnologia

Nanodem: tra infezione e rigetto
Il progetto, che ha come capofila l’Ifac-Cnr, ha lo scopo di costruire un dispositivo in grado di misurare gli immunosoppressori nel sangue di soggetti che hanno subito trapianti
Salute

Il deserto avanza. Anche in Italia
Il 21% del nostro Paese è a rischio siccità. All'origine, cambiamenti climatici e cattiva gestione del territorio. Questa situazione è anche la causa, in parte, delle ondate migratorie in atto. La soluzione è  un approccio sistemico al problema, capace di riportare in equilibrio ecologico le aree a rischio
Ambiente

i-Treasures, la creatività diventa tangibile
Il progetto ha l'obiettivo di salvaguardare e trasmettere il know-how di forme artistiche intangibili, dalle danze rare ai canti tradizionali
Tecnologia

Milagro torna al mare
La tartaruga Caretta Caretta è stata dimessa dall'ospedale veterinario in cui era stata ricoverata per una ferita sul cranio e sul carapace
Ambiente

‘Ta-Pum’ – Il primo cammino della memoria
La presentazione pubblica di 'Ta-Pum’ in occasione dell'87esima Adunata degli Alpini (Pordenone 9-11 maggio 2014), nella cittadella militare presso il museo storico delle truppe alpine. Tra fronte di guerra e luoghi storici di fondo valle, 1.700 km e quasi 90 tappe compiute in continuativa da due team, composti da civili e militari. Un’impresa-primato dal punto di vista alpinistico, sportivo e culturale
Cultura

Una soluzione sostenibile per agricoltura e ambiente
A darla è il biochar, il residuo carbonioso ottenuto dalla trasformazione termochimica di materiali organici in assenza di ossigeno. Se ne è parlato a Expo 2015, lo scorso 24 giugno in un evento coordinato dall’Ibimet-Cnr
Ambiente