Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 16 - 12 ott 2011
ISSN 2037-4801

Video

Cultura

La fiction diventa realtà grazie a Light

La fiction diventa realtà grazie a Light (RM file - 3,10MB )

Assistere in diretta alla formazione di un uragano grazie alla ‘tornado machine'. Riascoltare i suoni che percepivamo nel grembo materno. Farsi eseguire l'estrazione del Dna mediante un campione di saliva, conoscere la propria predisposizione al rischio di infarto o assistere a una rianimazione cardiovascolare. E poi i campioni di Federscherma e i ballerini di flamenco, pietanze della cucina molecolare, dee jay e musica per tutti i gusti, da ‘I tamburi del Vesuvio' alla Fisaorchestra, fino al concerto per astronauta e orchestra con Ennio Morricone ospite d'eccezione.

Questo e molto altro ancora ne programma di ‘Light-Accendi la luce sulla scienza', il festival organizzato dall'Istituto di ricerche sulla popolazione e le politiche sociali del Consiglio nazionale delle ricerche (Irpps-Cnr) con Planetario e Museo Astronomico di Roma Capitale.

L'evento principale si è tenuto presso il Planetario di piazza Agnelli, in occasione della ‘Notte dei ricercatori' promossa dalla Commissione Europea, lo scorso 23 settembre. All'inaugurazione è intervenuto il presidente del Cnr, Francesco Profumo. Novità di quest'anno, però, ‘Light' si è svolta, in collaborazione con il Pon ricerca e competitività, anche a Bari, Benevento, Palermo e Rende (Cosenza).

La quarta edizione, intitolata ‘La scienza e le fiction tv', è stata giocata sul confine tra realtà e finzione nelle serie televisive più amate dal pubblico, grazie a dimostrazioni ed eventi interattivi animati da ricercatori del Cnr e di altri enti, artisti e performer. Una ‘tornado machine' realizzata dall'Istituto di biometeorologia ha riprodotto furiose trombe d'aria in miniatura, simili agli uragani inseguiti dai ‘Cacciatori di tornado' della serie tv. Il pronto soccorso di ‘E.R.' è rivissuto con Roberto Volpe dell'Ufficio protezione e prevenzione, che ha calcolato il rischio cardiovascolare dei visitatori, illustrato come prevenire l'infarto e messo in pratica un intervento di emergenza, con massaggio cardiaco e respirazione bocca a bocca. Simone Melchionna dell'Istituto di processi chimico fisici ha presentato invece, nello stand ‘Dr. House', una simulazione in 3D della mappatura del flusso emodinamico per identificarne le eventuali anomalie.

"I visitatori sono stati invitati a fornire i campioni della loro saliva per l'estrazione in diretta del Dna, ‘immergendosi' nelle puntate di ‘Csi'. I ricercatori dell'Istituto di neurobiologia e medicina molecolare hanno illustrato alcune tecniche di investigazione usate nelle serie poliziesche", spiega Rossella Palomba dell'Irpps-Cnr, che coordina Light. "In una sorta di ‘Sos tata' si è potuta riascoltare l'acustica di un utero: gorgoglii intestinali, lo sciabordare del flusso sanguigno, il ritmo del battito cardiaco, ricostruiti dai musicisti e docenti universitari Tullio Visioli e Luca Spagnoletti".

Sempre per il mondo scientifico rappresentato in Tv, la matematica è stata illustrata dall'Istituto di applicazioni del calcolo ‘M. Picone' utilizzando i frattali - sulla scorta di ‘Numb3rs' - per individuare l'originale tra varie copie di fumetti e comprimere i file mp3. L'antropologa forense di ‘Bones' ha ispirato gli esperti del Museo Pigorini di Roma, che hanno come ossa e denti svelino le vite del passato. Con ‘Fixion' Sveva Avveduto, direttore dell'Irpps-Cnr, ha coinvolto il pubblico in un'installazione immersiva e interattiva...

Nel Planetario, oltre a laboratori e spettacoli e alle sezioni dedicate alle istituzioni coinvolte (Miur, Pon, Commissione Europea, Garr, Coni e Federschema), si è potuto visitare il Museo astronomico e assistere al ‘Respiro del cosmo', un viaggio nello spazio sotto la cupola stellata, e al ‘Planetario mobile' con il dr. Stellarium, che ha spiegato i misteri dell'Universo.

Fitto il ‘cartellone dell'area ‘Outlab'. Il fisico Davide Cassi ha preparato pietanze della cucina molecolare, i campioni di Federscherma hanno dato prova della loro abilità, i Tamburi del Vesuvio hanno contaminato musica popolare e danza del ventre, e poi le 12 fisarmoniche della Fisaorchestra, la Stradabanda, la Banda della Polizia, i ballerini di flamenco con guest stars Claudio Javarone e Francesca Stocchi. In chiusura, spazio al dj Paul Micioni e al batterista Alessandro Canini.

‘Light' ha ospitato inoltre le tecnologie vincitrici di ‘Inv-Factor', il concorso per studenti inventori ideato dal Cnr.

Sandra Fiore

Fonte: Rossella Palomba, Istituto di ricerche sulla popolazione e le politiche sociali, Roma, tel. 06/492724229, email r.palomba@irpps.cnr.it

Ultimi video

Europa unita e ricerca, una storia comune celebrata a Roma
Presso la sede centrale del Cnr, si sono celebrati i 60 anni dei Trattati di Roma e i 10 anni dell'European Research Council. Tra i relatori della giornata, i presidenti dell'ente Massimo Inguscio, del Parlamento europeo Antonio Tajani, dell'European Research Council Jean Pierre Bourguignon e il ministro Valeria Fedeli
Socio-economico

'Scienziati e studenti’: la premiazione a Genova
Le tre classi vincitrici del concorso video abbinato alla manifestazione hanno partecipato con i loro video al Festival della scienza. Oltre a loro, sul palco della kermesse ligure, film-maker di professione, che hanno parlato dell'efficacia dell'uso delle immagini nella divulgazione scientifica
Cultura

Mai - design e architettura per l'edilizia sostenibile
Una casa in legno? E' proprio il caso di dire Mai
Tecnologia

Anfiteatro di Catania: il restyling è in 3D
Lo ha realizzato l’Ibam-Cnr attraverso un modello tridimensionale che ricostruisce in forma integrale uno dei più importanti monumenti della città siciliana
Tecnologia

Nanodem: tra infezione e rigetto
Il progetto, che ha come capofila l’Ifac-Cnr, ha lo scopo di costruire un dispositivo in grado di misurare gli immunosoppressori nel sangue di soggetti che hanno subito trapianti
Salute

Il deserto avanza. Anche in Italia
Il 21% del nostro Paese è a rischio siccità. All'origine, cambiamenti climatici e cattiva gestione del territorio. Questa situazione è anche la causa, in parte, delle ondate migratorie in atto. La soluzione è  un approccio sistemico al problema, capace di riportare in equilibrio ecologico le aree a rischio
Ambiente

i-Treasures, la creatività diventa tangibile
Il progetto ha l'obiettivo di salvaguardare e trasmettere il know-how di forme artistiche intangibili, dalle danze rare ai canti tradizionali
Tecnologia

Milagro torna al mare
La tartaruga Caretta Caretta è stata dimessa dall'ospedale veterinario in cui era stata ricoverata per una ferita sul cranio e sul carapace
Ambiente

‘Ta-Pum’ – Il primo cammino della memoria
La presentazione pubblica di 'Ta-Pum’ in occasione dell'87esima Adunata degli Alpini (Pordenone 9-11 maggio 2014), nella cittadella militare presso il museo storico delle truppe alpine. Tra fronte di guerra e luoghi storici di fondo valle, 1.700 km e quasi 90 tappe compiute in continuativa da due team, composti da civili e militari. Un’impresa-primato dal punto di vista alpinistico, sportivo e culturale
Cultura

Una soluzione sostenibile per agricoltura e ambiente
A darla è il biochar, il residuo carbonioso ottenuto dalla trasformazione termochimica di materiali organici in assenza di ossigeno. Se ne è parlato a Expo 2015, lo scorso 24 giugno in un evento coordinato dall’Ibimet-Cnr
Ambiente