Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 10 - 15 set 2010

Scienza in scena

Archeologia, per 6 giorni star del grande schermo

Consente di effettuare un viaggio virtuale per rivivere i luoghi e le storie del passato la 21esima ‘Rassegna internazionale del cinema archeologico', che si tiene dal 4 al 9 ottobre presso il Museo civico di Rovereto (Tn). La manifestazione propone le più importanti produzioni sulla ricerca archeologica, storica, paletnologica e antropologica, allo la tutela e la valorizzazione dei beni culturali. Due i temi principali di quest'anno: ‘Le nuove ricerche e scoperte dell'archeologia internazionale' e ‘L'archeologia delle civiltà italiche'.

Ricco  il cartellone delle opere. Tra le pellicole relative alle scoperte, ‘Come Nerone salvò Roma', un'immagine inconsuetamente positiva dell'ultimo imperatore della dinastia Giulio-Claudia; ‘Albania: la storia sommersa', uno dei primi documentari sull'archeologia subacquea albanese; ‘Caccia al tesoro nelle profondità del mare' sull'avventurosa vita di Alfred Merlin, che studiò per primo le opere d'arte sui fondali di Mahdia in Tunisia; il docucartoon ‘Cuma il tesoro ritrovato'; ‘Il patrimonio perduto di Timbuktu' indaga il rischio che, a causa del cambiamento climatico, la città africana venga inghiottita dalle sabbie del Sahara; ‘Il mistero della colonna di ferro'  sul segreto di questa costruzione nei pressi di New Delhi che resiste alla corrosione da più di 1.600 anni; ‘Una fanciulla sacerdotessa a Cahuachi' suggerisce una nuova teoria sulle ricerche delle civiltà del Sud America.

La seconda sezione propone opere che, come sottolinea il curatore dell'evento Dario Di Blasi "diano conto della storia dei popoli che in epoca storica hanno vissuto nei territori di quella che oggi chiamiamo Italia. Liguri, Veneti, Reti, Etruschi, Umbri, latini, Volsci, Sanniti, Bruzi, Messapi, Sculi, Sicani, Elmi, Sardi e altri ancora". Tanti i luoghi e le popolazioni esaminate, ‘Partenope nascosta. I sotterranei di Napoli'; ‘Mediolanum. Viaggio nella memoria della città antica'; ‘Ortygia'; ‘Una provincia da amare' sulla Sicilia Orientale; ‘Il Criptoportico forense di Aosta'; ‘Una terra senza tempo. Marche archeologiche'; ‘L'età del bronzo del monte Cetona. Scene di vita'.

Durante la settimana viene presentata anche una selezione di opere cinematografiche caratterizzate da un'attenzione all'impegno sociale e agli aspetti inediti dell'esperienza umana dell'antichità. Tutti i film vengono inoltre inseriti nella banca dati del Museo civico che, insieme alla rivista ‘Archeologia viva', svolge attività di valorizzazione e promozione dei documentari mediante manifestazioni a carattere culturale, scientifico e didattico.


Rita Bugliosi

La scheda

Che cosa: Rassegna internazionale del cinema archeologico

Quando: dal 4 al 9 ottobre 2010

Dove: Museo civico di Rovereto (Tn)

Info: www.museocivico.rovereto.tn.it