Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

N. 12 - 6 dic 2017
ISSN 2037-4801

Recensioni

Teatro

Sipario aperto sull'Alzheimer

L'Alzheimer è sempre più spesso al centro di opere cinematografiche e teatrali. A questo tema è dedicata anche la pièce 'Il padre' del drammaturgo francese Florian Zeller. Lo spettacolo, che ha debuttato a Parigi nel settembre del 2012 riscuotendo grande successo per poi approdare a Londra e Broadway, è arrivato in Italia per una tournée che proseguirà fino a marzo 2018.

Al centro della rappresentazione ci sono Andrea (Alessandro Haber), un uomo attivo nonostante l'età, che manifesta i primi segni di demenza, e Anna (Lucrezia Lante Della Rovere), la figlia, che per aiutare il padre lo accoglie nella casa dove vive con il marito Piero. Lo spettacolo si svolge tutto in una stanza dell'abitazione, uno spazio che nel corso della rappresentazione diventa sempre più spoglio, a rappresentare vivamente lo svuotamento progressivo della mente di Andrea. Alla fine, ai mobili del soggiorno si sostituisce il letto della casa di riposo dove l'uomo viene accompagnato dalla figlia, impreparata a gestire la malattia del genitore.

Lo spettacolo inizialmente lascia spaesato lo spettatore: sul palco si alternano attori diversi, per interpretare le azioni dei protagonisti. Con questa trovata Zeller vuole mostrare al pubblico il punto di vista dell'anziano protagonista, mostrando ciò che vede Andrea, il quale scambia volti, nomi, fatti, luoghi, mescola eventi reali con scene immaginate, si distacca progressivamente dalla realtà. In questo modo il pubblico vive in prima persona lo smarrimento dell'uomo, percepisce il suo stato di confusione mentale.

'Il padre' non è però una pièce cupa, l'autore ha anzi inserito nel testo battute divertenti e situazioni ironiche, come la scena in cui l'anziano balla il tip tap per fare colpo sulla nuova badante appena arrivata per supportare Anna. Gli sforzi della figlia per tenere con lei il padre però non bastano: accudirlo è sempre più impegnativo e il marito Piero è contrario a ospitarlo, così Andrea finisce in un ricovero dove, in un barlume di consapevolezza, dice all'infermiera: “Ho la sensazione, come un albero, di perdere le foglie una dopo l'altra”.

I rappresentanti dell'Associazione italiana malattia di Alzheimer (Aima), che hanno fornito la loro consulenza, seguono lo spettacolo nel tour.


R. B.

La scheda

Titolo: Il padre

Regia: Piero Maccarinelli

Cast: Alessandro Haber, Lucrezia Lante Della Rovere, David Sebasti, Daniela Scarlatti, Ilaria Genatiempo, Riccardo Floris