Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 4 - 22 apr 2015
ISSN 2037-4801

Scienza in scena

Il grande schermo entra in ospedale

È stato realizzato dal regista premio Oscar Giuseppe Tornatore (nella foto) lo spot con cui l'associazione 'MediCinema Italia’ ha iniziato la sua campagna di fundraising. La raccolta fondi ha l’obiettivo di supportare l’importante progetto della onlus: costruire la prima sala cinematografica integrata in una struttura ospedaliera pubblica, realizzando uno spazio destinato alla cineterapia e alla terapia di sollievo per i degenti del Policlinico Gemelli di Roma e per i loro familiari.

Il video sarà proiettato in tutti gli spazi messi a disposizione da 'The Space Cinema’: 36 multiplex in ogni regione italiana, 362 sale per 79 mila posti. L’azione di solidarietà continuerà poi con altri circuiti cinematografici che sostengono 'MediCinema’ e negli spazi dedicati al sociale delle principali reti televisive.

Anche Rai Cinema, che sostiene il progetto assieme a Disney Italia, ha in programma una serie di iniziative, tra cui alcune anteprime e, a fine maggio, una cena di gala di fundraising con la partecipazione di numerose personalità del mondo dello spettacolo. Selezionerà, inoltre, alcuni titoli per la programmazione nella sala del Gemelli, dove organizzerà anche anteprime e rassegne cinematografiche.

Per Fulvia Salvi, presidente di 'MediCinema Italia’, “la sala che nascerà al Gemelli sarà a testimonianza della generosità di tante persone, che hanno creduto in un progetto semplice e difficile allo stesso tempo, di dimensioni senza precedenti”.

L'amministratore delegato Paolo Del Brocco sottolinea “Rai cinema si dice vicina al progetto”, perché “ne condivide lo spirito, le finalità e il metodo: ovvero usare il cinema, l’intrattenimento, la cultura in senso più ampio, come terapia di sollievo per i pazienti”.

“È anche attraverso queste iniziative di alto valore sociale, oltre che culturale, che si realizza e si dà concretezza all’obiettivo di umanizzazione delle cure perseguito dal Policlinico Gemelli non solo attraverso modelli organizzativi e di gestione all’avanguardia (i percorsi assistenziali costruiti intorno alle esigenze dei malati), ma con l'attenzione globale alla persona di cui i concerti, le presentazioni di libri, i laboratori creativi per i bambini sono alcuni esempi”, osserva Marco Elefanti, direttore amministrativo dell’Università Cattolica. “La realizzazione di questa sala cinematografica vuole rendere l’ospedale più accogliente e contribuire a dare ai degenti quel sollievo che è una componente essenziale della cura”.


Rita Bugliosi

La scheda

Che cosa: MediCinema Italia

Dove: Policlinico A. Gemelli, Roma

Info: www.medicinema-italia.org/