Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 6 - 7 giu 2017
ISSN 2037-4801

Focus - Guglielmo Marconi  

Focus

Un presidente non burocrate

Cultura

Della presidenza marconiana del Cnr parla Giovanni Paoloni, direttore della Scuola di specializzazione in beni archivistici e librari dell'Università Sapienza di Roma e autore, con Raffaella Simili, di numerosi studi sulla storia dell'Ente

di M.F.

Il Nobel che ha inventato il futuro

Tecnologia

Tra i vincitori del premio più famoso, 20 sono italiani. Guglielmo Marconi fu il primo a vincere quello per la Fisica, a soli 35 anni, per aver contribuito allo sviluppo della telegrafia senza fili

di Marina Landolfi

Un data base ante litteram

Cultura

La storia della Biblioteca centrale è profondamente legata a quella del suo fondatore, Guglielmo Marconi, al quale è stata intitolata nel 1995. Lo scienziato e presidente dell'Ente dal 1927 al 1937 aveva infatti compreso l'importanza che avrebbe rivestito per la comunità scientifica e per il progresso tecnologico, industriale ed economico del Paese

di Luisa De Biagi

Marconi e i brevetti

Socio-economico

Il premio Nobel depositò il suo primo brevetto per la trasmissione di informazioni via radio senza l'uso di fili elettrici a Londra, nel 1896, quando aveva solo 22 anni. L'anno dopo, per sviluppare quella tecnologia, fondò un'impresa. Un caso esemplare degli effetti positivi derivanti dalle applicazioni della ricerca

di Rita Bugliosi

Così nacque il wireless

Informatica

Il telegrafo senza fili ha trasformato radicalmente le modalità di comunicazione tra le persone. La rivoluzione marconiana è ancora in corso e con il 5G e le sue applicazioni apre la porta a un mondo sempre più connesso, ma anche a scenari incerti. Ne abbiamo parlato con Domenico Laforenza, direttore dell'Istituto di informatica e telematica del Cnr

di Emanuele Guerrini

A Bologna la prima biblioteca del Cnr

Cultura

Nella città emiliana nascono le prime strutture destinate alla compilazione della Bibliografia scientifica tecnica e a ospitare la produzione editoriale dell'Ente e la raccolta delle pubblicazioni per le quali vigeva l'obbligo di deposito legale

di Maurizio Gentilini