Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 16 - 1 set 2021
ISSN 2037-4801

L'altra ricerca   a cura di Marina Landolfi

L'altra ricerca

La biodiversità lungo i binari

Appuntamenti

È questo il tema della mostra “Binario 1. Biodiversità in transito”, che focalizza l'attenzione sulla flora lungo l'asse ferroviario che da Verona giunge a Innsbruck, in Austria. Piante spontanee e naturalizzate che seguono la tratta del treno, adattandosi al cambiamento climatico. Le tappe itineranti comprendono il Museo della città di Rovereto (Tn), Botanischer Garten Innsbruck e il Forte di Fortezza (Bz), dove si concluderà il 31 dicembre 2021

Leggi l'articolo

Ghiacciai in mostra al Musil di Cedegolo

Appuntamenti

Fino al 24 ottobre, al Musil (Museo dell'industria e del lavoro) di Cedegolo, è possibile visitare la mostra “Ghiacciai” firmata dal Muse di Trento. I visitatori potranno scoprire di più sui cambiamenti climatici e sull'ambiente naturale dell'Adamello. L'esposizione descrive i ghiacciai che ricoprono il nostro pianeta visti da quattro prospettive: l'ambiente naturale glaciale e le dinamiche che lo mantengono in equilibrio; le attività scientifiche che permettono di quantificare lo stato di salute dei ghiacciai e di studiare i cambiamenti climatici; le avventurose esplorazioni sui sentieri glaciologici; le vicende storiche e i miti legati ai luoghi più inospitali dell'ambiente montano. I ghiacciai, con il loro arretramento, testimoniano vistosamente i cambiamenti climatici in atto. Il mutamento glaciale, infatti, è osservabile di stagione in stagione attraverso vari fenomeni, dalla riduzione dello spessore alla comparsa di nuovi laghi, sino all'emersione di estese zone crepacciate e isole rocciose che si fanno, ogni anno, sempre più grandi. In occasione della mostra, il Musil propone un ricco calendario di eventi tra cui il ciclo di film su ghiacciai e cambiamento climatico in collaborazione con il Trento Film Festival.

Vai al sito

di Alessia Cosseddu

Maeci, call aperta per esperti scientifici

Opportunità

C'è tempo sino al 13 settembre per partecipare alla selezione indetta dal Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale per un posto di esperto con funzioni di addetto scientifico presso l'Ambasciata d'Italia a Nuova Delhi (India). I candidati devono essere cittadini italiani dipendenti della Pubblica amministrazione, avere tra i 30 e i 65 anni e una buona conoscenza dell'inglese. La domanda va presentata online entro le ore 18.00 del 13 settembre 2021 al seguente indirizzo: https://web.esteri.it/addettionline, previa registrazione al sito, o via posta certificata pec a dgsp09.avvisi@cert.esteri.it. L'incarico, della durata di due anni rinnovabile fino a otto, prevede la promozione della scienza e della tecnologia italiana, l'incentivazione dei rapporti tra enti di ricerca e istituti di formazione scientifica e l'organizzazione di iniziative tra esperti italiani e indiani, con il supporto ai lavori dell'International Solar Alliance (Isa) e della Coalition for Disaster Resilient Infrastructure (Cdri).

Vai al sito

Premi contro le fake in medicina

Opportunità

L'Università degli studi di Padova, a seguito della donazione denominata "Mario e Lina Austoni", bandisce un concorso per due premi del valore lordo di 10.000 euro ciascuno, rivolti a chi ha discusso una tesi o una pubblicazione sul tema "Riflessioni sul progressivo attenuarsi dell'autorevolezza professionale del medico a fronte della diffusione di informazioni verosimili ma non scientificamente controllate (cosiddette fake news)". Possono candidarsi i laureati in medicina e chirurgia a partire dal 2014, o i ricercatori under 35 che stiano partecipando a un progetto avviato dallo stesso ateneo. La domanda di partecipazione deve essere presentata entro il 30 settembre 2021 attraverso la piattaforma dedicata Moodle (Area Didattica e Servizi agli studenti-Ufficio Servizi agli studenti- Settore benefici economici-Premi di studio per laureati), accedendo con credenziali Single Sign On (Sso) rilasciate dall'Università di Padova e seguendo modalità e indicazioni del bando, scaricabile dal sito. Una commissione valuterà e assegnerà i premi a suo insindacabile giudizio.

Vai al bando

Paleoarte, al via la prima edizione

Opportunità

Diffondere la conoscenza della Paleoarte quale rappresentazione della vita preistorica attraverso varie tecniche artistiche che interpretano e rappresentano i fossili, riproducibili per pubblicazioni scientifiche e musei. Questo l'obiettivo della prima edizione del “Premio italiano di paleoarte” promosso dall'Accademia valdarnese del Poggio (Ar) e dal Museo paleontologico di Montevarchi (Ar) e ideato da Sante Mazzei, graphic designer e illustratore scientifico. Le opere devono essere inviate entro il 15 settembre 2021 all'indirizzo e-mail premioitaliano@paleoarte.com, inserendo nell'oggetto “Premio italiano di paleoarte” e seguendo le indicazioni del bando, scaricabile dal sito. I lavori faranno parte di una mostra che sarà visitabile durante la quarta edizione del Paleofest, manifestazione che si svolgerà il 2 e 3 ottobre 2021 presso il Museo paleontologico. Una giuria composta da esperti del settore valuterà e selezionerà i lavori, che devono essere degli inediti. I migliori tre saranno premiati con un riconoscimento in denaro durante il Paleofest. Il Premio è patrocinato dall'Associazione paleontologica e paleoartistica italiana e dalla Società geologica italiana.

Vai al sito

 

 

Progetto Italia-Tunisia per l'acquaponica

Università ed Enti

“Cellule technologique de La vie” (Celavie) è il progetto finanziato dall'Unione europea all'interno del Programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Tunisia 2014-2020 che, attraverso l'acquaponica, un sistema di agricoltura mista ad allevamento sostenibile, fornirà pesce e ortaggi per scopi alimentari, e non solo, trasportabili in pezzi a controllo elettronico, autosufficienti per climatizzazione ed energia. La struttura è una capsula prefabbricata e climatizzata con all'interno un sistem “'a circuito chiuso” fuori suolo che integrerà l'antica metodologia dell'acquaponica, con dotazioni tecnologiche per la gestione e il monitoraggio, anche a distanza, dei cicli biologici. L'installazione è possibile in ogni contesto e per varie esigenze produttive, come per esempio per un piccolo comune, o per questioni umanitarie. Il progetto è attivato dal Consorzio regionale per la ricerca applicata e la sperimentazione (Coreras), insieme a Université de Sfax  (Tunisia), Cnr, Green Future srl, l'Union tunisienne de l'agricolture e de la pêche e sarà sviluppato in Sicilia e in Tunisia.

Vai al sito

 

I corti dei nostri animali

Opportunità

C'è tempo sino al 10 settembre 2021 per partecipare alla quarta edizione del “Pet Carpet Film Festival”, rassegna di cortometraggi dedicata agli animali con l'obiettivo di informare e sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza di un rapporto più rispettoso per animali e ambiente. L'iscrizione è gratuita e si effettua inviando all'indirizzo mail petcarpetfestival@gmail.com, un video della durata massima di quattro minuti, con l'indicazione di titoli di inizio e di coda, protagonisti, autori e regia, che racconti la storia dei partecipanti con i loro cani, gatti, pappagalli e gli altri animali di cui ci si prendono cura. Il regolamento del concorso, con tutte le istruzioni da seguire, è scaricabile dal sito. Una giuria, composta da membri individuati dall'organizzazione, selezionerà, a suo insindacabile giudizio, le opere vincitrici nelle seguenti categorie: Miglior corto, Mondo associazioni, Testimonianze quotidiane, Spot pubblicitari. La finale del concorso si svolgerà a Roma e prevede premi per i vincitori. Il Festival è organizzato da Federica Rinaudo, direttore artistico dell'evento e presidente dell'Associazione No profit pet carpet, ente per la salvaguardia dell'ambiente e degli animali, con il patrocinio del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati.

Vai al sito

La lingua tra immagini e cultura

Opportunità

Dall'8 al 10 ottobre, Urbino ospita la nona edizione del “Festival del giornalismo culturale”, quest'anno incentrato sul tema “Divina cultura. La lingua e la sua difesa, da Dante agli ipersocial”. Durante la manifestazione si svolgeranno due concorsi: “Giornalisti under 40” e  “Le Marche che vedo”. La partecipazione al primo è riservata a giornalisti, praticanti, studenti e diplomati nelle scuole di giornalismo riconosciute dall'Ordine dei giornalisti under 40, che con un testo devono rispondere al quesito: quale lingua parla il giornalismo culturale?  La domanda deve essere inviata entro il 9 settembre. Per partecipare al secondo, i candidati devono produrre una fotografia o un video breve su Instagram che evidenzi la bellezza naturalistica, paesaggistica e/o la vita delle aree interne della Regione Marche e condividerli sul proprio profilo Instagram, entro il 17 settembre 2021. Le domande di partecipazione per entrambe le iniziative devono essere spedite all'indirizzo email: concorsi.fgc@gmail.com, seguendo le indicazioni del bando di riferimento, scaricabile dal sito. Premi in denaro per i vincitori.

Vai al sito

Un menu scientifico da provare

Appuntamenti

Torna il ciclo di incontri “A cena con la scienza”, ideato da Michele Lodigiani e promosso da Confagricoltura di Piacenza e Agriturist, con il patrocinio dell'Accademia dei georgofili-Sezione centro-est,  con l'obiettivo di coniugare cultura e scienza. Si inizia il 10 settembre presso l'Agriturismo Battibue di Fiorenzuola d'Arda (Pc) con “Armati di scienza” di Elena Cattaneo, docente di farmacologia dell'Università statale di Milano e senatrice a vita, che ha approfondito la conoscenza dei meccanismi cellulari, con importanti risultati nel campo delle malattie neurovegetative. Il 24 settembre, presso l'Agriturismo La Tosa di Vigolzone (Pc), Emilia Blanchetti, esperta di comunicazione pubblica e ambientale e scrittrice, interviene sul tema “Tocca a noi? Siamo stati il problema, possiamo essere la soluzione”. Conclude il ciclo Silvano Fuso, docente di chimica e divulgatore scientifico, che l'8 ottobre, presso l'Agriturismo Boschi Celati di Fossadello di Caorso (Pc), propone aneddoti e curiosità del mondo scientifico e dei suoi protagonisti con “Ieri, oggi e domani: premi Nobel, illusionisti, fanatici e ciarlatani”. Tutti gli incontri iniziano alle 19.00, si prenota direttamente presso l'agriturismo ospitante; l'accesso alla conferenza/cena è possibile solo con il Green pass.

Vai al sito