Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 16 - 9 set 2020
ISSN 2037-4801

Focus - La ripresa della scuola  

Focus

Verso un nuovo inizio

Informatica

Torna a suonare la campanella nelle scuole italiane. Il nuovo anno presenta ancora diverse incognite, ma una cosa è certa secondo il direttore dell'Istituto per le tecnologie didattiche del Cnr Mario Allegra: le scuole saranno tanto più virtuose quanto più avranno fatto tesoro dell'esperienza digitale maturata nei mesi del lockdown. In tal senso si muove il progetto Stringhe, che mira a riqualificare l'offerta di alcune periferie urbane a Milano, Napoli, Catania

di Francesca Gorini

Insegnamento, tra presenza e remoto

Tecnologia

Nel periodo di lockdown per Covid-19 i docenti hanno fatto lezione a distanza con nuovi metodi e strumenti digitali, avviando di fatto il processo di trasformazione della loro professione, per una futura didattica da integrare con l'insegnamento in aula. Ne abbiamo parlato con Paolo Landri dell'Istituto di ricerche sulla popolazione e le politiche sociali del Cnr

di Marina Landolfi

Gli effetti negativi della distanza

Salute

L'impossibilità di frequentare le lezioni in classe per ridurre il rischio di contagi ha avuto conseguenze sugli studenti di tutte le età. La prosecuzione nel nuovo anno scolastico della didattica esclusivamente in remoto, finora indispensabile per contrastare il contagio, potrebbe determinare un accrescimento dei sentimenti di isolamento e di solitudine già presenti, specie tra gli adolescenti. A sottolinearlo è Antonio Cerasa, neuroscienziato dell'Istituto per la ricerca e l'innovazione biomedica del Cnr

di Rita Bugliosi

Il cyberbullismo ai tempi del Covid-19

Informatica

Gli adolescenti sono sempre connessi a Internet e il lockdown ha favorito questa tendenza, spostando ancor più il problema del bullismo sul web. Allontanare i ragazzi dalla tecnologia è però sbagliato, spiega Anna Vaccarelli dell'Istituto di informatica e telematica del Cnr. Il "male" non è nel mezzo che usiamo ma nelle persone che stanno dietro le tastiere e che ne fanno un uso scorretto. Bisogna imparare a riconoscerle

di Emanuele Guerrini

Mens sana in giovani sani

Salute

Dell'importanza dell'attività fisica si parla spesso, eppure altrettanto spesso le statistiche ne rivelano l'insufficiente diffusione tra i ragazzi. Ora inoltre, a causa del Coronavirus, praticare sport potrebbe essere più difficile. Occorre allora organizzarsi per fare ginnastica in casa o all'aperto, scegliendo l'attività più adatta alle diverse fasce di età. Ne abbiamo parlato con Roberto Volpe dell'Unità di prevenzione e protezione del Cnr

di Laura Politi

Se la gita scolastica diventa un viaggio virtuale

Cultura

L'antica arte della narrazione e l'esperienza digitale possono confluire in una nuova modalità di apprendimento e di educazione alla cultura per gli studenti. Ce ne parla Augusto Palombini, ricercatore del Cnr-Ispc

di Anna Capasso

Sul banco, tra un quaderno e un piatto

Agroalimentare

Il distanziamento suggerisce una rivisitazione dei menù per i bambini che, non potendo godere appieno degli spazi ricreativi comuni, sono costretti a comportamenti più sedentari e, di conseguenza, hanno un diverso fabbisogno calorico. È l'occasione per una rieducazione alimentare in modo da rivedere la dieta, spiega Antonio Malorni, già direttore dell'Istituto di scienze dell'alimentazione del Cnr. No a cibi molto conditi o elaborati, via libera a piatti unici, quali riso o pasta con legumi, uova e patate o la frittata di spaghetti al sugo e parmigiano

di Sandra Fiore