Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 1 - 28 gen 2015
ISSN 2037-4801

Appuntamenti a cura di Sandra Fiore

Appuntamenti

Dalla penicillina alla teoria del colore

Seminari

Sono i temi trattati nei caffè scienza organizzati dal Cnr a Firenze, a febbraio. L’appuntamento del 12 affronta un risvolto poco conosciuto della scoperta che ha rivoluzionato la medicina: l’uso come antibiotico si deve ad Alexander Fleming ma anche a molte altri studiosi che hanno dato un contributo a questa innovazione. Il 26 si inizia dal concetto di luce e colore nell’antichità per arrivare alla moderna comprensione scientifica

Damage

Convegni

È il titolo di un progetto per valutare i disastri ambientali e creare un network al livello europeo. Se ne parla in un workshop organizzato dal Consiglio nazionale delle ricerche e dalla Regione Lombardia a Torino, il 13 febbraio.

Per non dimenticare

Mostre

Fino al 15 febbraio, a Bologna, è possibile visitare la mostra 'Terreferme. Emilia 2012: il patrimonio culturale oltre il sisma’, per conoscere attraverso immagini e una banca dati interattiva i danni provocati dal terremoto sui monumenti nel territorio

Al lupo al lupo

Mostre

Una mostra, aperta fino al 1 marzo al Museo della scienza di Trento, avvicina il pubblico a questo animale, che ha sempre esercitato sull’uomo timore e fascino. Attraverso il racconto di alcuni protagonisti, da un cacciatore del paleolitico a un ricercatore, il visitatore riesce ad avere una conoscenza scientificamente corretta delle caratteristiche di questo mammifero, per sfatare credenze e superstizioni

Il viso racconta

Mostre

Dal 14 febbraio al 14 giugno, a Padova, un’originale mostra ci fa conoscere i volti del passato: dall’uomo di Neanderthal ai personaggi legati alla storia della città, quali S. Antonio e Francesco Petrarca, grazie a ricostruzioni facciali forensi di ultima generazione e alle tecniche di morfometria

 

Per fare l'Italia

Mostre

'Trincee 1914-2014’ è una mostra documentaria allestita presso l’Archivio di Stato di Matera e aperta fino al 31 dicembre, che testimonia attraverso foto, minute di discorsi, lettere e cimeli il coinvolgimento dei lucani nella prima Guerra mondiale