Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 6 - 25 mar 2020
ISSN 2037-4801

Recensioni

La disabilità oltre il pietismo
Rivista

La disabilità oltre il pietismo

È uscito il numero di marzo di “SuperAbile Inail”, il magazine mensile voluto dall'Istituto nazionale assicurazione infortuni sul lavoro, che da oltre dieci anni si occupa di temi riguardanti la disabilità. Quarantaquattro pagine di inchieste, servizi fotografici, recensioni di film e libri, inclusione sportiva, ricerche scientifiche, racconti di vita familiare e di avventure in carrozzina, a conferma che il tema non si esaurisce in diritti reclamati o assistenzialismo. Il tono ironico e leggero del mensile, anzi, vince sul consueto pietismo e mantiene la promessa di intrattenere anche i lettori non specializzati o direttamente coinvolti.
Il numero di marzo si apre con una domanda a cui cerca di dare una risposta Antonella Onofri:  “Esiste una questione femminile all'interno del multiforme e sfaccettato mondo della disabilità?”. Secondo gli ultimi dati Istat del 2014, in Italia quasi il 40% delle donne con disabilità è stata vittima di stupri nel corso della propria vita e il rischio di subirne altri è doppio rispetto alle donne “temporaneamente normodotate”. Fari puntati anche sulla festa del papà, ruolo spesso vittima di penalizzazione sociale. “Le incongruenze e le ingiustizie della vita, dell'esistenza, sono cose con le quali devi convivere per forza: accadono e ti ritrovi ad affrontarle, punto e basta”, afferma Francesco Connadoro, papà di Tommi, in una delle sei interviste ai “capitani coraggiosi”, padri che raccontano difficoltà, gioie e paure di chi ha un figlio con disabilità. Storie di infortunati, non di “sfortunati”. Di una disabilità che non intende nascondersi ma, al contrario, vede nella condivisione l'unica soluzione possibile. “Per un bambino disabile il gruppo è importante [...] E forse lo è ancora di più per i padri, figure che spesso tendono a vivere la loro fragilità in solitudine”, sostiene Dario Fani, sociologo, consulente della Fondazione Fatebenefratelli di Roma e papà di Francesco, un bambino di dieci anni affetto da sindrome di Down e con un tumore. 

Dati, esperienze, ma anche innovazione scientifica. Nella sezione dedicata all'hi-tech viene dato spazio al nuovo caschetto con elettrodi ideato dall'Istituto di scienze e tecnologie della cognizione del Cnr per ridurre la spossatezza tipica dei pazienti con sclerosi multipla. Tra le recensioni, quella del libro “Il superdisabile. Analisi di uno stereotipo” di Marco Ferrazzoli, capo Ufficio Stampa del Cnr, Francesca Gorini, giornalista del Cnr, e Francesco Pieri. Dallo spettacolo alla moda e allo sport, Alex Zanardi, Bebe Vio, Giusy Versace e Nicole Orlando sono solo alcuni esempi di personaggi che, con le loro imprese, sono in grado di ispirare autostima e fiducia in chi vive condizioni invalidanti.

E poi ancora rubriche su agevolazioni fiscali, app e social. Conclude il numero il fumetto di “Fabiola con l'acca”, personaggio creato da una ragazza con disabilità motoria che vive in una casa famiglia e che vuol invitare i lettori a non temere la disabilità, a guardarla con altri occhi. Oltre alla versione cartacea, “SuperAbile Inail” è anche scaricabile gratuitamente sul portale SuperAbile.it. In questo modo, i testi sono consultabili anche per chi ha una disabilità visiva attraverso Acrobat Reader o i principali screen reader in commercio.

Francesco Pieri

titolo: SuperAbile Inail
categoria: Rivista
autore/i: Onofri Antonella
editore: Inail
pagine: 44