Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 1 - 15 gen 2020
ISSN 2037-4801

Recensioni

I grandi scienziati in edicola
Rivista

I grandi scienziati in edicola

Dallo scorso 8 gennaio il Corriere della sera porta nelle edicole una nuova collana di divulgazione, “Grandangolo scienza”, che propone quaranta libri - uno a settimana fino al 7 ottobre - per raccontare la vita dei grandi scienziati di tutte le epoche: da Archimede a Newton, da Cartesio a Hawking, fino agli studiosi dei più avanzati ambiti di ricerca della modernità. La collana rivela eventi e aneddoti che hanno caratterizzato il percorso umano e professionale dei protagonisti che hanno impresso svolte decisive al progresso del sapere: successi, fallimenti, premi, persecuzioni… Le biografie dei grandi scienziati sono a volte rocambolesche, non a caso sono state narrate in molti romanzi e film di successo, e senza tante traversie forse questi personaggi non avrebbero raggiunto le stesse importanti scoperte. La vita di Albert Einstein, cui è stato dedicato il primo numero, ancora in edicola, è in tal senso emblematica. Il genio per antonomasia è vissuto tra grandi trionfi e rovesci del destino: ha dovuto più volte interrompere gli studi per le difficoltà economiche della famiglia, una volta laureato si precluse il ruolo da assistente universitario per il suo carattere poco incline ai formalismi dell'epoca e pubblicò le sue prime rivoluzionarie teorie da semplice perito tecnico impiegato presso l'ufficio brevetti di Berna.

Dal 15 gennaio è disponibile il secondo volume della collana, dedicato a Galileo, colui al quale dobbiamo la concezione moderna e odierna della scienza. Anche per questo gigante il caso ha giocato un ruolo determinante: lo strumento di sua invenzione, quello strano tubo con due lenti alle estremità, doveva e poteva avere utilizzi ben diversi se Galileo, che con il cannocchiale osservava la natura circostante dal balcone di casa, non avesse deciso una notte di spostare l'obiettivo verso le stelle. Un gesto che ha cambiato radicalmente la storia dell'umanità, ma che in vita gli ha procurato non poche sofferenze.

Di Enrico Fermi (12 febbraio), oltre alla statura geniale di scienziato, si evidenzia invece la capacità di infondere il seme della conoscenza ma soprattutto la devozione al dubbio in tanti allievi, al punto di “formare” una squadra di ricercatori che avrebbero ottenuto ben otto premi Nobel. Tra gli scienziati italiani, oltre a Galileo e Fermi, sono presenti Alessandro Volta (18 marzo), Leonardo Fibonacci (12 agosto), Giuseppe Peano (19 agosto), Niccolò Tartaglia (7 ottobre). Tanti altri ancora avrebbero meritato di essere presenti nella collana, sia per l'importanza delle loro scoperte sia per la vita romanzesca, come ad esempio Rita Levi Montalcini, Giulio Natta, o come i primi presidenti del Cnr, Vito Volterra, Guglielmo Marconi. Per fortuna, tantissime sono state le menti che nel corso dei secoli hanno donato al mondo le loro scoperte: anche una collana ampia come questa non può contenerle tutte.

Edward Bartolucci

titolo: Grandangolo scienza
categoria: Rivista
autore/i: AA. VV.
editore: Corriere della sera
prezzo: € 6.90