Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 7 - 3 lug 2019
ISSN 2037-4801

Recensioni

L'eterno fascino della Luna
Saggi

L'eterno fascino della Luna

Con il viaggio sulla Luna l'umanità rende concreta quella che fino ad allora era solo la fantasia di scrittori visionari, intenti a scrutare lo spazio con l'immaginazione. Ma proprio dalla letteratura - da Jules Verne a Willy Ley e  A. C. Clarke – così come dal cinema e dalla fumettistica, l'ingegneria spaziale, a partire dalla fine dalla Seconda Guerra mondiale trae in qualche modo e misura impulso per il suo imponente sviluppo. Così come dall'applicazione, stavolta pacifica, delle tecnologie e degli scienziati che avevano portato il nazismo a progettare i razzi V2 a propellente liquido. Infine, c'è da considerare l'ansia competitiva tra le due superpotenze dopoguerra. Gli Stati Uniti compiono il grande balzo verso le terre di Selene, insomma, per un complesso combinato disposto di capacità immaginifica, progresso tecnologico e contingenze storico-politiche.

La via percorsa dal modulo lunare Eagle dell'Apollo 11 nel 1969 è solo il termine di un lungo viaggio che Maria Giulia Andretta e Marco Ciardi ripercorrono nel volume 'Stregati dalla Luna', edito da Carocci con prefazione di Piero Angela. Gli Stati Uniti ebbero l'ultima parola in questa avventura, ma il percorso fu tracciato da una compagine più internazionale, in cui spiccano i nomi dei tedeschi Werner Von Braun e Hermann Oberth e dell'ingegnere russo Korol¸v, assieme a quello dell'americano Goddard. Il denominatore comune è il desiderio di oltrepassare i limiti terrestri e avanzare verso una nuova frontiera evolutiva dell'uomo, che avrebbe dovuto permettere la colonizzazione di altri pianeti e infine, secondo i più arditi, il dominio sull'universo.

Come spesso accade, conoscere il mondo esterno permette di vedere il proprio sotto una nuova luce. L'esperienza umana sulla Luna, ormai interrottasi dall'ultima missione Apollo 17, ha permesso di apprezzare ancor più l'importanza di preservare il nostro Pianeta. La flessione della popolarità dei viaggi spaziali si spiega anche in considerazione del più immediato interesse per le pressanti questioni climatiche e ambientali globali. Il sogno non si è però spento, tutt'altro, come dimostrano i nuovi obiettivi stabiliti dall'Esa e dalla Cnsa in Europa e Cina e la grande passione che muove la SpaceX di Elon Musk. I fondi stanziati per le missioni non sono più al livello del 1966, quando raggiunsero il picco del 4,5% delle spese del governo federale statunitense destinato alla Nasa, ma il motore della ricerca spaziale non si è mai fermato.

Il testo di Andretta e Ciardi insiste però, in particolare, sull'aspetto dell'immaginazione, arrivando a definire Verne il quarto astronauta dell'Apollo 11, nella convinzione che l'impresa non sarebbe stata possibile senza il costante flusso - in cui il viaggio Terra-Luna del francese è considerato l'elemento più importante - di racconti, pellicole e immagini animato dai pionieri della letteratura fantascientifica. Gli uomini sono stregati dalla Luna, e aspettavano un Astolfo per andare a riprendere il loro senno perduto.

Luigi Tallarico

titolo: Stregati dalla Luna
categoria: Saggi
autore/i: Andretta Maria Giulia, Ciardi Marco
editore: Carocci
pagine: 197
prezzo: € 17.00