Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 6 - 5 giu 2019
ISSN 2037-4801

Recensioni

Il mondo della ricerca e dell'innovazione secondo Apre
Rivista

Il mondo della ricerca e dell'innovazione secondo Apre

Uno sguardo a 360° sul mondo della ricerca e dell'innovazione per il numero 10 di 'ApreMagazine', la rivista dell'Agenzia per la promozione della ricerca europea. In copertina, il monito/consuntivo, 'Horizon Europe: si è fatto molto, molto resta da fare', di cui parla all'interno il presidente di Apre, Alessandro Damiani. Numerosi gli argomenti, che spaziano dalla formazione per gli adulti ai rapporti tra Cina e Ue e tanti gli spunti di riflessione. Tra questi, 'Deep technologies: quattro domande per saperne di più?', in cui Ezio Andreta, presidente dell'Agenzia dal 2006 al 2016, lancia un'esortazione alla politica che ha “la responsabilità di preparare le condizioni favorevoli a trasformare le 'deep tech'” in 'deep innovationas', adottando incentivi, agevolazioni fiscali, semplificazioni burocratiche e regole di mercato chiare”.

Riaffermare la centralità degli investimenti europei in ricerca e innovazione è il tema affrontato da Mattia Ceracchi, Liason Office Apre Bruxellers, nel suo 'Cinque anni di R&I in Europa: parlano gli europarlamentari italiani', dove si sottolinea l'importanza del “fare squadra”, “fare sistema a Bruxelles”, tutelando gli interessi italiani. Nella rivista si dà poi notizia dell'animata partecipazione al roadshow Apre di eventi nazionali 'Verso Horizon Europe', che ha fatto sosta lo scorso 12 marzo a Ferrara per esportare il concetto di Missions all'interno del nuovo framework europeo di ricerca e innovazione, alimentando l'interesse dei cittadini europei attorno alla ricerca.

Insufficienti risorse economiche per la ricerca e l'innovazione in Italia, che non ha nulla da invidiare rispetto agli altri paesi europei, sono il nodo dell'articolo 'Una nuova strategia di valorizzazione della ricerca: il modello Materias': in cui il presidente Luigi Nicolais racconta le caratteristiche di questa startup che supporta la ricerca pubblica nella valorizzazione delle tecnologie emergenti. 'Ripartiamo dalla scienza' come collante culturale dell'Europa è l'invito di Pietro Greco, giornalista e divulgatore, mentre l'avvocato Andrea Ruffo declina in versione giuridica tutto ciò che concerne la sfera attorno a 'Intelligenza artificiale e Internet delle cose'. Nicoletta Palazzo del Cnr-Ufficio relazioni europee e internazionali, ricorda 'I 20 anni di 'Gender in research and innovation', parlando del ruolo determinante delle donne in tali settori. Da questo numero parte poi un focus dedicato all'innovazione: si comincia con un'intervista a Jean-David Malo della Dg Ricerca - Commissione europea sullo European Innovation Council. Nella rubrica 'Il bello della scienza' Danilo Domenici, ricercatore dell'Infn, accompagna con le parole i lettori al Visitor Centre dei Laboratori nazionali di Frascati, al cui ingresso spicca la frase di Carl Sagan: “da qualche parte qualcosa d'incredibile è in attesa di essere scoperta”.

Tutti i numeri di Apremagazine sono disponibili su: www.apre.it/apremagazine

Cinzia DAgostino

titolo: ApreMagazine
categoria: Rivista
autore/i:
editore:
pagine: 55