Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

N. 12 - 5 dic 2018
ISSN 2037-4801

Recensioni

Attacchi di panico: superarli è possibile
Narrativa

Attacchi di panico: superarli è possibile

Le parole molto spesso si rivelano deboli per descrivere la sofferenza. La paura patologica, gli stati d'ansia e la loro manifestazione estrema, gli attacchi di panico, in particolare, si collocano sicuramente tra le condizioni più indicibili. Dopo il primo attacco di panico tutto cambia, si innesca un circolo in cui l'ansia dirige il corpo verso reazioni psicosomatiche estreme: affanno, tremori, parestesie, tachicardia, aritmie, vertigini, sbandamenti, sudorazione fredda, vampate di calore, nausea, vomito. Tutto questo provoca altra paura, che aumenta fino a che ci si stacca dalla realtà e si rimane avviluppati in se stessi e nei propri sintomi, rimanendo isolati.

Il neurologo Rosario Sorrentino parla di questo disturbo nel romanzo 'Attacco di panico', che racconta la storia di Laura, una donna con alle spalle una separazione da cui pensava di essere 'guarita', essendo tornata a sentirsi sicura di sé e realizzata. La serenità finisce però dopo l'incontro ravvicinato con quella che lei chiama la sua “bestia”, l'attacco di panico. Dopo il primo forte malessere, la donna decide di accamparsi nella propria auto davanti a un pronto soccorso, rifiutando da un giorno all'altro l'aiuto degli amici, le cure e i farmaci. L'esperienza professionale permette all'autore di centrare uno dei punti cruciali dello smarrimento dell'ansioso: la ricerca della prossimità di un luogo di cura, magari motivata adducendo un male organico, più accettato, di cui non si debba vergognare.

Laura continua a vivere nella sua macchina, tra cibo in scatola e amuleti, si improvvisa parcheggiatrice, finisce imbrigliata nella malavita del quartiere, diventa oggetto della curiosità della gente e dei giornalisti. Suscita inifne l'interesse e l'amore di Riccardo, che lei però non riesce a ricambiare perché amare nelle sue condizioni è impossibile . Tutto ciò non fa che provocare altro senso di inadeguatezza, vergogna e ansia.

Un giorno la donna vede in tv un medico (in cui si coglie un riferimento autobiografico dell'autore) che sembra comprendere la sua condizione. Decide di farsi visitare, ma il primo incontro fallisce. Quando Riccardo le confessa di aver avuto anche lui problemi di ansia e di esserne uscito con farmaci e psicoterapia, però, Laura richiama il medico e riesce a superare il rifiuto degli psicofarmaci. Ci vorranno molto tempo e pazienza per rimettere a posto la confusione. È una strada in salita, ma Laura ce la farà.

Manuela Faella

titolo: Attacco di panico
categoria: Narrativa
autore/i: Sorrentino Rosario
editore: Mondadori
pagine: 154
prezzo: € 18.00