Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 9 - 5 set 2018
ISSN 2037-4801

Recensioni

Lo straordinario volo del ragazzo con le oche
Ragazzi

Lo straordinario volo del ragazzo con le oche

Pinocchio, Pollicino, Alice nel paese delle meraviglie, il Belpaese di Antonio Stoppani, Il pifferaio di Hamelin, la Piccola fiammiferaia di Hans Christian Andersen… Il ventaglio di rimandi letterari che la lettura de 'Il meraviglioso viaggio di Nils Holgersson' dischiude è amplissimo. Ma sbaglierebbe di grosso chi riconducesse in modo esclusivo il racconto di Selma Lagerlof ora edito da Iperborea, così come gli altri titoli citati, alla sola letteratura per ragazzi, anche se è a loro che per primi ne va raccomandata la lettura.

Basti dire che l'autrice fu la prima donna a conquistare il Nobel per la letteratura, nel 1909, ma soprattutto che la sua opera più nota ebbe un'influenza decisiva su un altro Nobel, questa volta per la Medicina: Konrad Lorenz, il pioniere dell'etologia moderna, il teorico dell'imprinting. Che nel 1973, alla consegna del premio, disse: “Da quando mi è stato letto il racconto Nils Holgersson desiderai ardentemente diventare un'oca selvatica, rendendomi conto che questa cosa era impossibile, mi sono risolto per le anatre domestiche".

Le straordinarie capacità di semplificazione e di contaminazione tra realtà e fantastico, tipiche dell'infanzia, sono la chiave della storia di questo discolo ragazzino “che da quando era nato non aveva mai voluto bene a nessuno. Non al papà e alla mamma, non al maestro, non ai compagni di scuola”. E che si ritrova improvvisamente minuscolo ma dotato di una virtù straordinaria: poter parlare con gli animali. Un colloquio e un rapporto tutt'altro che facile, vista la motivata sfiducia che gli uccelli nutrono verso gli uomini: “Non tolleriamo che tra noi ci siano esseri umani”, gli risponde a brutto muso l'oca che guida lo stormo.

La capacità di capire e farsi capire dagli animali consentirà però a Nils, dopo molte avventure, di comprenderne i sentimenti e di superare così l'iniziazione alla maturità, dopo il passaggio di alcune prove: “Se si trovava in campo aperto doveva sempre tenere d'occhio moscardi e poiane, aquile e falchi […] Sentendo quanti animali minacciavano la sua vita il ragazzo capì che era del tutto impossibile riuscire a salvarsi la pelle”, “Ormai si cibava di pesce crudo e di vecchie bacche di rosa canina”. Lo straordinario volo che Nils compie con le oche è anche l'occasione per Selma Lagerlof di comporre una minuziosa cartografia della Svezia e delle terre settentrionali, in pagine che rivelano tutta la maestria letteraria dell'autrice.

M. F.

titolo: Il meraviglioso viaggio di Nils Holgersson
categoria: Ragazzi
autore/i: Lagerlof Selma
editore: Iperborea
pagine: 667
prezzo: € 18.00