Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 9 - 5 set 2018
ISSN 2037-4801

Recensioni

La ricerca divulgata in romanesco
Narrativa

La ricerca divulgata in romanesco

Sapevate che “Fleming scoprì la penicillina perché, partito per le vacanze, aveva lasciato il laboratorio sporco”? E che “Newton, per studiare il funzionamento della vista, si infilò un ago in un occhio”? A raccontarlo sono i tre autori de 'La scienza coatta', un tascabile edito da Garzanti che unisce divertenti memi a pillole biografiche di importanti personaggi scientifici. Il volume è nato sui social media come pagina Facebook e il profilo, creato nel 2015, ha superato oggi i centomila fan.

Le vesti indossate dagli scienziati non sono certo quelle classiche degli studiosi in camice, ma i panni bonariamente arroganti dei 'coatti' romani: “I benpensanti lo chiamerebbero approccio alternativo, intuizioni non convenzionali, per noi a Roma la parola adatta è un'altra: coattanza”, scrivono gli autori Paolo Barucca, Sandro Iannaccone e Letizia Scacchi, rispettivamente fisico, giornalista scientifico e architetto. “Ce stanno modi e modi de parlà de scienza. Noi ciavemo quello giusto” è il loro motto. “La coattanza è una delle tante imperscrutabili e irrinunciabili vie che portano al progresso. Noi la portiamo allo scoperto”.

Grazie a 'La scienza coatta' familiarizziamo così con personaggi quali Aristotele “er fuoricorso”, Nikola “er magnete” Tesla o Guglielmo “la scossa” Marconi, di cui si riportano aneddoti curiosi. Parlano il romanesco anche Albert Einstein, Isaac Newton, Charles Darwin, Rita Levi Montalcini, Maria Montessori e molti altri e la veracità dello slang romano cerca di rendere meno distanti papers scientifici e provette.

L'ironia 'coatta' diventa così una possibilità per avvicinarsi alla scienza e approfondire le vite degli scienziati e le loro storiche scoperte. “Raccontiamo la scienza che si sporca le mani sperando così di renderla più vicina alle esperienza di tutti e, perché no, di strappare una risata”. Sorge solo un dubbio: i veri coatti romani supereranno diffidenza e scetticismo per approfondire figure e teorie scientifiche in alcuni casi ben poco note ai non addetti ai lavori?

Grazia Battiato

titolo: La scienza coatta
categoria: Narrativa
autore/i: Barucca Paolo, Iannaccone Sandro , Scacchi Letizia
editore: Garzanti
pagine: 160
prezzo: € 10.00