Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 9 - 5 set 2018
ISSN 2037-4801

Recensioni

Formazione e valutazione
Saggi

Formazione e valutazione

I sistemi formativi e la sfida della valutazione. Questo l'oggetto di indagine del volume 'Valutare l'istruzione', di Alessandra Decataldo e Brunella Fiore, rispettivamente professore di Sociologia generale all'Università di Milano-Bicocca e ricercatrice presso l'Invalsi. Il lavoro analizza i cambiamenti impressi nella scuola e nell'università dalla sfida della valutazione, sempre più centrale nello sviluppo dei sistemi di istruzione, non soltanto in riferimento all'allocazione delle risorse ma anche in merito all'apprendimento e al successo degli esiti formativi.

“In un momento di difficile congiuntura economica, come quello da cui il Paese sta faticosamente uscendo, la valutazione si pone come uno strumento in grado di guidare gli investimenti dell'istruzione secondo modalità che risultino le più efficaci possibili in accordo con una prospettiva di efficienza. Ma la valutazione non è e non può essere soltanto uno strumento per definire la distribuzione delle risorse”, scrivono le autrici. Tali problematiche riguardano sia la scuola sia l'università, al netto delle loro specificità educative e logistiche.

L'originalità del lavoro consiste proprio nello sguardo d'assieme. Nella prima parte del volume le autrici illustrano gli obiettivi dei diversi cicli di istruzione, tracciando un profilo sintetico dell'evoluzione del nostro sistema formativo ed evidenziando alcune convergenze a livello globale. I capitoli successivi, firmati da Brunella Fiore, si focalizzano sulla valutazione degli apprendimenti degli studenti del primo e del secondo ciclo, posti a confronto con il Sistema nazionale di valutazione (Snv), con particolare riguardo per il ruolo svolto dall'Invalsi. Alla valutazione della didattica universitaria sono dedicati il quarto e quinto capitolo, firmati da Alessandra Cataldo. Si evidenziano le novità introdotte dall'Anvur sulle competenze dei laureati e sulla soddisfazione degli studenti, il passaggio dai requisiti minimi a quelli necessari e qualificanti e le procedure di accreditamento, autovalutazione e valutazione periodica (sistema Ava). Chiude il volume l'analisi delle maggiori differenze tra Snv e Ava.

Sullo sfondo, l'impegno a fare della valutazione una rivoluzione culturale, da percepire come opportunità di crescita e non come strategia di controllo: “Certo, per le università, così come per le scuole, in assenza di una reale diffusione della cultura della valutazione e di una condivisione dell'utilità di quest'ultima, il rischio, a fronte di una impalcatura complessa che sorregge il sistema, è che la funzione stessa della valutazione venga percepita come mero adempimento burocratico”.

Andrea Lombardinilo

titolo: Valutare l’istruzione
categoria: Saggi
autore/i: Decataldo Alessandra, Fiore Brunella
editore: Carocci
pagine: 264
prezzo: € 26.00