Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 9 - 6 set 2017
ISSN 2037-4801

Recensioni

Dall'abaco ai giorni nostri
Ragazzi

Dall'abaco ai giorni nostri

È possibile rendere la matematica una materia accessibile a tutti gli studenti, superando i comuni sentimenti di ansia e ostilità che essa genera? Una risposta affermativa viene da Ana Millán Gasca che con 'Numeri e forme', edito da Zanichelli, soccorre genitori e insegnanti della scuola dell'infanzia e primaria. L'autrice, docente di Matematiche complementari presso l'Università Roma Tre, propone un percorso didattico che accompagna i bambini dai primi anni di scolarizzazione all'inizio della scuola secondaria e inserisce l'apprendimento e la comprensione dei concetti matematici in una cornice di gioco e scoperta.

L'invito rivolto ai maestri è quello di non cadere nella trappola dell'addestramento: i primi anni di scuola non possono essere ridotti all'imparare a far di conto. Si tratta di una conquista nella pratica didattica frutto di studi e riflessioni, come l'autrice mostra in una panoramica sulla tradizione europea di insegnamento della matematica, dalle scuole d'abaco medievali arriva ai nostri giorni. In effetti, come potrebbero entusiasmarsi dei bambini di fronte alla semplice ripetizione di procedure meccaniche? È molto più interessante e divertente risolvere un problema, mettendo in gioco le esperienze e le intuizioni. Sta all'insegnante proporre una narrazione che catturi l'interesse e sfrutti la capacità di immedesimazione degli scolari, anche attraverso elementi di storia della matematica.

Perché sia efficace, la didattica non può essere improvvisata. Le proposte di Gasca, prevedono attività singole o di gruppo, scritte o orali, che permettano ai bambini di sentirsi a loro agio tra numeri e forme, partendo dalle domande che essi naturalmente si pongono, per passare gradualmente alle parole e ai simboli.

L'autrice delinea un viaggio nel “paesaggio della matematica”, alla scoperta delle connessioni tra i diversi concetti, che va ben oltre la semplice alfabetizzazione numerica: da un lato abbraccia una visione, eredità di Platone, per sviluppare l'intelligenza attraverso l'astrazione; dall'altro tiene conto del ruolo che la disciplina ha acquisito in una società sempre più permeata da scienza e tecnologia. Insegnarla bene ai bambini contribuisce a formare cittadini più consapevoli, in grado di analizzare la realtà che li circonda. Non a caso il saggio propone, per gli ultimi anni della scuola primaria, di usare le ore di matematica come introduzione al pensiero scientifico.

Attraverso le attività didattiche proposte, i più piccoli potranno acquisire familiarità con le basi dell'aritmetica e della geometria riempiendo giorno dopo giorno uno “zainetto” con il quale presentarsi alla scuola media senza troppe angosce.

L'idea di trasformare in un'avventura avvincente l'apprendimento non sorprenderà i matematici, che di fronte alla loro materia conservano sempre l'entusiasmo dei bambini. Potrebbe però sorprendere quanti da piccoli hanno avuto con essa un brutto rapporto e che potrebbero, finalmente, risolvere questo vecchio conflitto.

Isabella Cioffi

titolo: Numeri e forme
categoria: Ragazzi
autore/i: Gasca Ana Milln
editore: Zanichelli
pagine: 368
prezzo: € 30.40