Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 8 - 3 ago 2017
ISSN 2037-4801

Recensioni

Per un'integrazione socio-lavorativa dei rifugiati
Specialistica

Per un'integrazione socio-lavorativa dei rifugiati

L'obiettivo promosso dall'European migration network (Emn) è di informare sui cambiamenti legislativi degli stati membri dell'unione dopo il 2011 inerenti al problema dell'integrazione dei rifugiati. Nel volume 'Politiche e pratiche sociali per l'integrazione socio-lavorativa dei beneficiari di protezione internazionale/umanitaria in Italia' gli autori, tra i quali figurano anche i ricercatori del Cnr Marco Accorinti (Istituto di ricerche sulla popolazione e le politiche sociali), Andrea Crescenzi (Istituto di studi giuridici internazionali), Maria Eugenia Cadeddu (Istituto per il lessico intellettuale europeo e storia delle idee), analizzano in cinque capitoli la normativa e le politiche italiane vigenti.

L'analisi degli Istituti del Cnr coinvolti inizia con lo studio attento dell'art.10 comma 3 della Costituzione italiana, riferito ai diritti dei rifugiati, prosegue con la presentazione di 60 tra progetti, esperienze e notizie e termina con informazioni e statistiche a livello nazionale e territoriale. Gli autori sottolineano poi come gli Enti locali siano stati i primi a farsi carico dell'inclusione degli aventi diritto, acquisendo una pratica importante su un tema caldo. Partendo proprio dalle esperienze locali, il testo indirizza quindi verso le buone pratiche il sistema manageriale e organizzativo dei centri di accoglienza, ancora carenti nella gestione dei migranti.

Dall'esame dei dati Eurosat, emerge che al 31 dicembre 2015 erano presenti in Europa circa 20 milioni di cittadini di paesi terzi, pari al 4% della popolazione totale; da qui la decisione di destinare al programma Fondo sociale europeo (Fse) 2014-2020 il 20% delle risorse al tema dell'inclusione sociale dei migranti. Gli autori forniscono al lettore una presentazione dello stato attuale delle politiche d'inclusione e danno suggerimenti sull'adozione di misure integrative a favore delle popolazioni di migranti.

La mole di dati analizzata nel volume fa comprendere l'importanza di una corretta prassi normativa, per indirizzare al meglio le risorse economiche e umanitarie e sottolinea quanto sia importante dare un'istruzione, un alloggio e una minima soglia di sussistenza ai migranti autorizzati, fuggiti da paesi che impediscono loro l'esercizio dei diritti fondamentali.

Elio Nello Meucci

titolo: Politiche e pratiche sociali per l'integrazione socio-lavorativa dei beneficiari di protezione internazionale/umanitaria in Italia
categoria: Specialistica
autore/i: AA. VV
editore: Cnr Edizioni
pagine: 324