Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 8 - 3 ago 2017
ISSN 2037-4801

Recensioni

L'inganno dei sensi
Saggi

L'inganno dei sensi

La psicofisica ce lo dice con chiarezza: la sensazione induce spesso una percezione ingannevole, lo stimolo fisico esterno non è sempre coerente con la risposta individuale. I sensi, semplicemente, ci ingannano. Basti pensare, 'Psicologia della percezione' di Stefano Mastandrea lo mostra grazie anche a un cospicuo apparato iconografico, al rapporto tra figure geometriche e architettura che, dal mondo classico a quello rinascimentale, ha codificato un sistema per la costruzione di proporzioni e armonie tra le parti che oggi noi riconosciamo come tali, indipendentemente dalla nostra cultura o dal senso estetico. Ma a imbrogliarci bastano anche dei semplici e regolari poligoni: un quadrato grigio appare del tutto diverso al nostro occhio se lo circondiamo con uno sfondo più chiaro o lo iscriviamo in uno più scuro. La luce ci appare in una gamma cromatica che va dal bianco al giallastro, eppure è composta dalla mescolanza di sette colori diversi: ci sono voluti gli studi di fisica di giganti come Newton per scoprirlo.

E che dire del cubo di Necker - forse l'esempio più elementare e convincente - che può rovesciare le sue facce solo che si poggi l'attenzione su un lato o su un altro? Non vediamo con gli occhi ma con l'“area visiva” del cervello. E considerazioni analoghe valgono per le sensazioni uditive, olfattive e tattili. Peraltro, al nostro sistema sensoriale arriva una quantità di informazioni ingestibile e quindi dobbiamo operare una selezione: ecco perché riusciamo a sentire ciò che dice il nostro interlocutore anche se il rumore di fondo è superiore (quello che si chiama, non a caso, “effetto cocktail party”). Per fortuna tutte queste cose avvengono automaticamente, altrimenti non potremmo mai metterci alla guida di un'automobile. O, meglio, lo faremmo con le stesse incertezze e difficoltà del primo giorno in cui ci siamo messi al volante.

Marco Ferrazzoli

titolo: Psicologia della percezione
categoria: Saggi
autore/i: Mastandrea Stefano
editore: Carocci
pagine: 207
prezzo: € 19.00