Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 6 - 26 mag 2010
ISSN 2037-4801

Libreria

L'amore in stato... vegetativo

L'amore in stato... vegetativo

Dopo ‘La Pecora rossa' , Enrica Bonaccorti, attrice e conduttrice di programmi televisivi e radiofonici, torna alla narrativa con ‘L'uomo immobile', edito da Marsilio. Una storia d'amore insolita, perché nel triangolo amoroso che vede i consueti personaggi - moglie, marito, amante - c'è una variante: l'uomo, a seguito di un incidente automobilistico, è immobilizzato a letto in stato vegetativo.

L'approccio delle due donne al rapporto con il malato è antitetico. La moglie Elsa, una donna antipatica e scontrosa, si limita a visite di dovere, prive di qualsiasi partecipazione emotiva, caratterizzate  piuttosto dall'insofferenza per la condizione del coniuge.  ‘L'altra', Anna, che aspetta un bambino da Paolo, medico come lei, scruta ogni sua reazione, cogliendo in lui ogni minima variazione nell'espressione, nello sguardo e nella condizione fisica, cambiamenti che la spingono a credere che non sia affatto incosciente, ma che al contrario capisca e ascolti quanto avviene attorno a lui e cerchi in qualche modo di comunicare con gli altri.

Certa delle sue intuizioni, Anna le confida al primario che segue Paolo, il professor Zappalà, che però si mostra cauto e spegne l'entusiasmo della giovane collega. Ma Anna non si arrende e cerca conferme su internet alla sue idee, imbattendosi negli studi di un giovane ricercatore in neuroscienze, il dottor Cesare Balbi, che ha potuto esaminare da vicino un caso analogo assistendo in casa il padre finito in stato vegetativo dopo  un ictus. "Cesare era laureato in medicina e aveva studiato i meccanismi del cervello con passione, ma in quella stanza aveva preso un'altra specializzazione: se nel suo istituto passava ore guardando colture al microscopio, a casa mise suo padre sotto la lente d'ingrandimento". Convincendosi che "dietro quell'assenza ci fosse ancora qualcosa di cosciente, una coscienza emotiva e impalpabile e non misurabile".  Cosi Cesare approfondisce quelle idee: "Oltre alle sensazioni, la sua speranza poggiava su dati e testimonianza che scopriva con un aggiornamento continuo".

Ispirato a un caso reale, raccontato all'autrice da un neurologo specializzato nella gestione di pazienti in stato vegetativo, ‘L'uomo immobile', le cui parti scientifiche sono state controllate e approvate da esperti clinici del settore, è una storia d'amore piacevole che in più stimola la riflessione su un tema delicato e attuale.

Rita Bugliosi

titolo: L'uomo immobile
categoria: Narrativa
autore/i: Bonaccorti Enrica
editore: Marsilio
pagine: 285
prezzo: € 18.50