Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 4 - 5 apr 2017
ISSN 2037-4801

Recensioni

Esame delle tasse
Saggi

Esame delle tasse

'Il re fisco è nudo' di Alessandro Giovannini, ordinario di diritto tributario con alle spalle numerose pubblicazioni e incarichi a livello nazionale, si presenta come un'approfondita e arguta analisi sul tributo: la sua genesi, le sue tipologie e le sue problematiche. Molti i temi affrontati, dalla finalità della tassazione alle caratteristiche essenziali dell'equità, fino alle differenze tra forme d'imposizione vigenti e non, anche per cercare di dare una risposta convincente all'atavica domanda: “Perché parte dei miei averi… devono andare allo stato?”

Rovesciando la tesi dell'ex ministro dell'Economia Tommaso Padoa Schioppa, viene chiarito subito un punto fondamentale: “I tributi sono istintivamente brutti. I neuroni, al loro cospetto, trasmettono una sensazione di fastidio, talvolta di rigetto… Provocano la stessa reazione “primitiva” che abbiamo da bambini quando qualcuno prova a toglierci qualcosa di 'nostro'”.

Al massimo, quindi, possono essere 'accettati', se visti con gli “occhi della ragione e dei valori (costituzionali)”, ma “occorrono alcune condizioni perché questo accada. Anzitutto i tributi devono essere capiti... Devono essere equi, semplici, facili da gestire e al passo coi tempi. Inoltre, devono trovare corrispondenza nel buon andamento della sanità, della giustizia, dell'istruzione, della ricerca, delle istituzioni politiche, dell'economia... dei trasporti e così via”.

Un volume che si ripropone di “ragionare seriamente e andare oltre gli slogan”, analizzando temi controversi: dal 'discredito della legge' alle svariate tipologie d'elusione fiscale, dalle scorrette interpretazioni dell'art. 53 della Costituzione alla liceità delle 'disuguaglianze legittime'. E avanza proposte operative a 360 gradi: una riforma strutturale della determinazione del reddito e delle modalità di accertamento, riscossione e sanzione, che comporti la confisca automatica di eventuali proventi illeciti; una radicale semplificazione della legislazione; un significativo avanzamento del grado d'informatizzazione dell'amministrazione. Il tutto mirato a riequlibrare l'attuale quadro impositivo, nel quale “la pressione fiscale legale, per alcune categorie di contribuenti, è troppo elevata, mentre un fiume traboccante di ricchezza scorre tranquillamente, immune da ogni prelievo”.

L'autore, quindi, denuncia amaramente come manchi una “precisa e univoca volontà politica di modificare i gangli del sistema… Fino a oggi gli interventi seri e portati a compimento sono stati pochi e asistematici […] Leggi fin troppo severe all'apparenza… e inutili nei fatti”.

Non mancano perciò critiche e dure prese di posizione nei confronti dell'operato, giudicato non troppo limpido, di governi e parlamenti italiani e anche di alcune decisioni, ritenute contraddittorie, della Corte Costituzionale, che hanno insieme contribuito ad acuire questa situazione.

Perché, come i semplici cittadini, lavoratori oberati dalle imposte, “pesci piccoli, insomma”, sono chiamati a rispettare le regole, è indispensabile che queste regole siano osservate da tutti i componenti di una società, “a iniziare dal legislatore”.

 

Alessandro Bassetta

titolo: Il re fisco nudo
categoria: Saggi
autore/i: Giovannini Alessandro
editore: Franco Angeli
pagine: 150
prezzo: € 18.00