Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 2 - 8 feb 2017
ISSN 2037-4801

Recensioni

Ingratitudine: un sentimento che tocca tutti
Saggi

Ingratitudine: un sentimento che tocca tutti

'Ingratitudine', titolo del volume di Duccio Demetrio, è una parola sgradevole, che evoca tristezza, risentimenti, rabbia e frustrazione, ma che prima o poi visita tutti. Nessuno può sostenere di esserne immune e, come spiega il docente di filosofia dell'educazione nel suo libro, questo avviene perché abbiamo un fragile rapporto con la memoria della riconoscenza, scarsa predisposizione a interrogarci sulla responsabilità dei nostri comportamenti passati. E tendiamo piuttosto a vivere il presente dimenticando noi stessi. Questa perdita volontaria di memoria crea terreno fertile per la trasformazione dell'ingratitudine da dimensione privata a comportamento collettivo. E quando diviene dimensione sociale logora le buone maniere e fa sì che si sia riconoscenti solo quanto basta per ottenere un favore, dando vita a un rapporto di scambio, senza emozioni.

Il rimedio che l'autore individua per contrastare questo fenomeno è lavorare sui ricordi dell'infanzia, sulle persone che hanno preso parte alla nostra formazione, su chi ci ha insegnato le emozioni. Non a caso Demetrio sceglie di aprire ogni capitolo con immagini di bambini e bambine realmente esistiti, analizzando lo sguardo e la posa che assumono, per immaginare così le loro future ingratitudini.

L'opera tratta il tema dell'ingratitudine anche esaminando alcune opere letterarie: da 'Cuore' di Edmondo De Amicis a 'Pinocchio' di Carlo Collodi, testi in cui l'ingratitudine è trattata come “grande vizio”. Tra gli autori proposti, anche grandi filosofi come Seneca per il quale, si sottolinea, l'ingratitudine ha quattro volti: chi nega, chi finge, chi contraccambia sconfessando e, il peggiore di tutti, chi dimentica. Infine, si cita l'opera di Miguel Benasayag 'L'epoca delle passioni tristi', che rivela un'insofferenza dilagante dovuta al grado di incertezza e impotenza tipica del nostro tempo.

L'ingratitudine, analizzata in chiave morale, sembra dunque essere un atteggiamento che accompagna la vita dell'uomo da sempre e che si palesa in forme diverse. E, attraverso il suo saggio, Demetrio stimola nel lettore riflessioni e autoanalisi, invitandolo ad addentrarsi nei ricordi infelici per guardare alle sue fragilità con più attenzione.

Romina De Donato

titolo: Ingratitudine
categoria: Saggi
autore/i: Demetrio Duccio
editore: Raffaello Cortina
pagine: 183
prezzo: € 13.00