Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 12 - 16 dic 2015
ISSN 2037-4801

Libreria a cura di Paolo Capasso

Lavoro: le tutele dagli anni '90 ad oggi

Lavoro: le tutele dagli anni '90 ad oggi

Cosa succede quando si esce dal mercato del lavoro pur non avendo raggiunto l’età per la pensione? Anna Maria d’Amato ne 'I fondi di solidarietà bilaterali e nuovi ammortizzatori sociali’ fa ordine nella selva di leggi, decreti e regolamenti che nel corso degli ultimi venti anni hanno cambiato la struttura e il funzionamento degli ammortizzatori sociali raccogliendo le tappe normative e le politiche di una parte molto complessa e in continuo divenire dell’ordinamento previdenziale. L’autrice, in forza all’Inps illustra il funzionamento delle tutele per chi perde il lavoro “involontariamente”, in caso di crisi di impresa, chi ha diritto a goderne e in quali casi possano essere attivate. Spiega anche come il nostro sistema sia passato dalle iniziali tutele di tipo settoriale a un sistema di ammortizzatori sociali generali contro la disoccupazione.

Edito da Cacucci, il volume raccoglie in modo organico quasi 20 anni di norme: dall’istituzione dei fondi di solidarietà bilaterali, nel 1996, alla 'Riforma Fornero' del 2012, muovendosi minuziosamente tra gli strumenti previdenziali più noti come la Cig (Cassa integrazione e guadagni), fino ai più recenti come la Aspi (Assicurazione sociale per l’impiego).

Infine, D'Amato dedica un approfondimento alle ultime novità contenute nel Jobs Act che riguardano, tra l'altro, la semplificazione delle forme contrattuali, le nuove misure a sostegno del reddito in caso di disoccupazione e la creazione di un'Agenzia nazionale per un dialogo più forte tra politiche attive e politiche passive per il lavoro.

Il testo si rivolge prevalentemente agli addetti al settore e ricostruisce in modo accurato la dottrina che si è affermata, chiarendo come nel tempo sia prevalsa l’utilizzazione in deroga e quella che viene definita “fuga dal regolamento”, rimarcando un certo affanno della politica nel rispondere alle urgenze economiche e sociali, con il ricorso ad interventi dal “carattere complessivamente ondivago”.

Una prospettiva ricca di spunti per riflettere sulle profonde mutazioni del rapporto di lavoro dagli anni 90 a oggi. Da questa prospettiva è possibile capire anche come il legislatore abbia affrontato l’ondata di privatizzazioni, negli anni 90, e poi la crisi economica che a partire dal 2008 ha travolto i Fondi di solidarietà cui il titolo fa riferimento nel momento in cui nuove forme contrattuali e 'esodi incentivati', solo per citarne alcuni, hanno mostrato il lato più duro della precarietà.

Monica Di Fiore

titolo: I fondi di solidarietà bilaterali e nuovi ammortizzatori sociali
categoria: Saggi
autore/i: D’Amato Anna Maria
editore: Cacucci
pagine: 303
prezzo: € 25.00