Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 12 - 16 dic 2015
ISSN 2037-4801

Libreria a cura di Paolo Capasso

Per un’alleanza tra scienza e filosofia

Per un’alleanza tra scienza e filosofia

Della necessità di rivisitare e attualizzare la filosofia nel nostro Paese, si discute in modo ricorrente. A ostacolare questa disciplina sono soprattutto la sua apparente astrattezza e l’impegno che essa richiede: due pregiudizi, a ben vedere, che danneggiano analogamente la ricerca scientifica. Appare quindi sensato che questo destino comune porti a un’alleanza tra scienze umane e naturali, per ribadire la necessità dell’approfondimento e dello studio, contro una visione meramente commerciale e gadgettistica dell’innovazione tecnologica.

In tale direzione vanno due saggi usciti grazie ad autori da tempo impegnati per questa 'ricongiunzione’ culturale: Armando Massarenti e Gilberto Corbellini. Il primo, direttore del supplemento Domenica del Sole-24 Ore, è autore di 'Istruzioni per rendersi felici. Come il pensiero antico salverà gli spiriti moderni'; il secondo, docente di Storia della medicina alla Sapienza di Roma, ha curato la presentazione di 'Osa pensare. Venti concetti per capire criticamente e apprezzare la modernità’ di James R. Flynn. La ricorrenza di moderno e modernità in entrambi i titoli, ma anche in altri saggi usciti negli ultimi anni, da 'Modernità in polvere’ di Arjun Appadurai (Raffaello Cortina) a 'Modernità. Comprendere il presente’ di Peter Wagner (Einaudi), conferma il rapporto conflittuale che intratteniamo con la contemporaneità.

Il nostro tempo non ci piace, ne parliamo malissimo, siamo pronti ad additarne difetti e limiti, assai meno a valorizzarne e apprezzarne i pregi. Ma se i laudatores temporis acti un tempo erano identificati con conservatori e tradizionalisti (assimiliamo i due termini per comodità), oggi dilagano trasversalmente, anche nei paraggi del 'progressismo’. Si tratta insomma di un atteggiamento segnato da una certa confusione, peraltro comprensibile, considerando le enormi mutazioni insorte in un lasso di tempo brevissimo: dai movimenti migratori agli assetti geopolitici, dalla morale famigliare alla secolarizzazione, dalla longevità ai nuovi media. I due saggi approcciano i fenomeni della modernità attraverso una similare articolazione per capitoli e concetti, che agevola senz’altro la lettura.

Un terzo volume, che condivide la finalità degli altri due insiste invece su un altro elemento di potenziale successo della filosofia: il fascino. Giancristiano Desiderio, nel suo 'La verità, forse’, conferma la capacità affabulatoria già dimostrata nel suo precedente lavoro dedicato a Benedetto Croce, trasferendo con semplicità e passione al lettore il suo amore per gli autori affrontati in questa “Piccola enciclopedia del sapere filosofico dai Greci allo storicismo”. Restituire alla filosofia la sua piacevolezza e utilità, trattarla con semplicità: è senz’altro questa la strada per recuperarla alla nostra cultura comune.

Marco Ferrazzoli

titolo: Istruzioni per rendersi felici
categoria: Saggi
autore/i: Massarenti Armando
editore: Guanda
pagine: 169
prezzo: € 13.00

  

  

titolo: Osa pensare
categoria: Saggi
autore/i: Flynn James R.
editore: Mondadori
pagine: 260
prezzo: € 18.00

  

  

titolo: La veritā, forse
categoria: Saggi
autore/i: Desiderio Giancristiano
editore: Liberilibri
pagine: 263
prezzo: € 16.00