Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 8 - 26 ago 2015
ISSN 2037-4801

Libreria a cura di Paolo Capasso

Rischio ludopatia

Rischio ludopatia

'Giocati dall'azzardo', di Maria Cristina Petrelli, presenta una panoramica completa sul mondo del gioco: dagli aspetti storici agli sviluppi moderni (online e nuovi giochi); dalla legislazione che lo regolamenta in Italia ai risvolti socio-economici; e alla gestione mafiosa del mercato dagli aspetti clinici generali, con riferimenti alle possibilità di cura, ai dati relativi alle categorie più fragili (anziani e minori). L'autrice racconra della sua esperienza come psicoterapeuta e dirigente di un servizio tossicodipendenza (Sert) milanese, dove segue i giocatori d'azzardo patologici. La prefazione del libro è stata affidata a Don Virginio Colmegna, da più di 30 anni impegnato nel sostegno sociale delle persone disagiate e presidente della casa della carità 'Angelo Abriani'.

Il testo analizza le pesanti ricadute sociali dell'economia dell'azzardo, che ha visto negli ultimi dieci anni un preoccupante e vertiginoso aumento dei soldi spesi dagli italiani per giocare. In un paese sempre più povero, si assiste all'incongruente crescita di questo mercato. Tra le debolezze umane che spingono le persone all'azzardo, c'è il cosiddetto pensiero cognitivo erroneo, alterazione percettiva largamente diffusa nella nostra cultura, usata da chi progetta i giochi per incentivare le persone a continuare a tentare la fortuna, in un triste e solitario rituale senza fine. Le cause di questo fenomeno sono da imputarsi in parte anche alle pubblicità seducenti e ingannevoli, le quali spingono le persone a credere che, poichè giocare è facile lo sia anche vincere. Nel libro, inoltre, è possibile trovare una ricca filmografia e un'ampia sitografia concernente gioco d'azzardo.

Mirna Moro

titolo: Giocati dall'azzardo
categoria: Saggi
autore/i: Perilli Maria Cristina
editore: Sensibili alle foglie
pagine: 224
prezzo: € 16.00