Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 15 - 29 ott 2014
ISSN 2037-4801

Libreria

Le piante e i loro 'incrementi'

Le piante e i loro 'incrementi'

Silenziose e immobili, le piante non sono solo ornamento. Comunicano tra loro, si scambiano informazioni, sono solidali e per sopravvivere trovano continue strategie. Lo rivela 'Il mondo segreto delle piante’, curato da Jeanne Failevic e Véronique Pellissier, e pubblicato da Editoriale scienza.

Nei dieci capitoli vengono riportate molte curiosità. Intanto, è grazie al pipistrello che possiamo gustare banane, manghi e noci di cocco: il piccolo mammifero notturno impollina infatti il 70% delle piante tropicali commestibili. Il colibrì, invece, con il sottile becco, riesce a raggiungere il nettare in punti inaccessibili ad altri animali e a trasportarlo sulla testa di fiore in fiore.

'Le piante fanno la cacca?’ è il capitolo, che dietro alla buffa domanda, affronta un’ipotesi seria e interessante: se ogni essere vivente per nutrirsi produce rifiuti, è giusto chiedersi se anche i vegetali ne producano. La lignina, sostanza presente in tutte le piante, potrebbe ad esempio avvicinarsi all’escremento. Ma per i botanici è più esatto parlare di incremento, in quanto lo scarto non viene espulso ma riciclato e utilizzato dalla pianta stessa come una sorta di cemento, in modo da rendere più rigide le cellule e proteggerle così dalle infezioni e dall’acqua.

Sfogliando il volume si scopre che non è necessario tagliare l’albero per stabilirne l’età, si può prelevare un campione cilindrico del legno con la 'carotatrice’, strumento utilizzato per analizzare anche ghiaccio e suolo, e contare i suoi anelli di accrescimento. Gli anelli ravvicinati rivelano un’annata secca, se distanziati un periodo è stato più piovoso. Esistono piante che vivono solo un anno, come il papavero, e quelle perenni, come la primula e alcuni tigli, che possono vivere fino a cinque secoli. Tra gli alberi il record di longevità lo detiene un agrifoglio reale, ritrovato in Tasmania (Australia), il cui germoglio è sbocciato 43.000 anni fa.

“Non dobbiamo dimenticare”, concludono le autrici, “che le piante sono comparse prima di noi e ci saranno anche dopo. Senza di loro non esisteremmo nemmeno, poiché non potremmo respirare né mangiare”. Il testo è arricchito dai disegni di Cécile Gambini.

Alessandra Pedranghelu

titolo: Il mondo segreto delle piante
categoria: Ragazzi
autore/i: Failevic Jeanne, Pellissier Véronique
editore: Editoriale scienza
pagine: 87
prezzo: € 18.90