Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 12 - 30 lug 2014
ISSN 2037-4801

Libreria

La biblioteca Kulenkamp

La biblioteca Kulenkamp

Il gottinghese Lüder Kulenkamp (1724-1794), pastore riformato, professore di retorica e classicista, “possedeva una biblioteca pregevole, ricca di volumi rari e edizioni sontuose per mezzo della quale sosteneva con molta disponibilità gli studiosi”, come recita uno dei pochi testi che la ricordino. La prima monografia su questa rilevante raccolta libraia, giunge ora grazie alle ricerche di Annette Popel Pozzo che ci informa sulla composizione di questa biblioteca di circa 9.000 volumi tra manoscritti, copie, incunaboli, cinquecentine e volumi secenteschi e settecenteschi, documentata nella sua integralità dal catalogo dell’asta che si tenne qualche mese dopo la morte del proprietario nel 1794. Si tratta, com’era comune allora, di una biblioteca enciclopedica, che copriva tutte le discipline.

L’autrice ha raccolto tutte le informazioni possibili sulla biografia, gli scritti, i corsi, gli incarichi, i viaggi del possessore in funzione, appunto, dei libri che fu capace di raccogliere. Tra l’altro il lavoro ha reso possibile ritrovare la collocazione dei volumi posseduti da Kulenkamp nelle diverse biblioteche che li acquisirono o direttamente all’asta nel 1794 o nei decenni successivi.

Un grande sforzo è stato rivolto alla determinazione dei prezzi dei volumi. Partendo dai prezzi raggiunti all’asta, documentati in un esemplare interfogliato del catalogo d’asta, l’autrice è spesso risalita al valore del volume al momento dell’acquisto da parte di Kulenkamp. Di qui la domanda: come abbia potuto un professore universitario, benestante ma certamente non ricco, acquistare libri rari quanto costosi?

U.S.

titolo: Storia antropologica delle biblioteche
categoria: Saggi
autore/i: Popel Pozzo Annette
editore: Logos
pagine: 266
prezzo: € 45.00