Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 12 - 30 lug 2014
ISSN 2037-4801

Libreria

Il Vangelo secondo i cristiani

Il Vangelo secondo i cristiani

I fatti che accaddero subito dopo la morte di Gesù e la reazione dei discepoli restano un momento storico ancora poco noto al grande pubblico. Ecco perchè, secondo lo storico e biblista Mauro Pesce e l'antropologa Adriana Destro, autori di "La morte di Gesù. Indagine su un mistero", e in passato de "L'uomo Gesù", è necessario indagare nel profondo quella vicenda in modo laico, poichè si tratta di una fase che ha avuto e continua ad avere ripercussioni enormi sulla nostra cultura. 

Consapevoli della difficoltà di un approccio esclusivamente storico al tema, Destro e Pesce hanno privilegiato un'indagine di tipo antropologico, partendo da una questione centrale: cosa succede quando il legame che stringe un gruppo di seguaci al proprio leader viene spezzato? Nel caso di Gesù, è necessario trovare una spiegazione alla reazione dei discepoli, che davanti alla fine scandalosa e umiliante del loro leader e al crollo di ogni loro speranza fuggono sconvolti. La ricerca si basa sulla lettura attenta e la comparazione dei vangeli canonici ma anche di quelli apocrifi, degli Atti degli Apostoli e di altri scritti del cristianesimo delle origini. Alla luce dei racconti evangelici, secondo gli autori, Gesù fu ucciso per motivi di ordine pubblico e non teologico. Agli occhi dei romani, Gesù, che era stato consegnato dalle autorità giudaiche, rappresentava un pericolo per il bene pubblico e una minaccia al potere imperiale.

Ma cosa accadde nei decenni seguenti? Dopo lo smarrimento iniziale i seguaci reinterpretarono la morte del loro leader, la trasformarono da sconfitta in attesa. Scrissero e diffusero quella vicenda affinché venisse accettata da un pubblico di non giudei ed è per questo che addossarono la responsabilità alle autorità giudaiche e cercarono di sollevare dalla colpa Ponzio Pilato. Il libro è ricco di spiegazioni e confronti, per esempio, sulla sepoltura di Gesù (i discepoli sapevano dove era stato sepolto e da chi?) e sul ruolo delle donne che lo seguivano. Pesce e Destro sostengono che i seguaci non subito avvertirono la necessità di proseguire il progetto del loro maestro. E da questa operazione culturale, secondo gli autori, dipendono ancora i cristiani di oggi.

Paolo Barbieri

titolo: La morte di Ges
categoria: Saggi
autore/i: Destro Adriana, Pesce Mauro
editore: Rizzoli
pagine: 356
prezzo: € 18.00