Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 3 - 14 apr 2010
ISSN 2037-4801

Libreria

Italiano scientifico: istruzioni per l'uso 

Italiano scientifico: istruzioni per l'uso 

È un mini dizionario sui generis ‘Fischi per fiaschi nell'italiano scientifico' di Gianni Fochi, chimico della Scuola Normale Superiore di Pisa e divulgatore scientifico. Nell'agile volume edito dalla Longanesi, lo studioso raccoglie in ordine alfabetico una serie di termini spesso usati a sproposito, sia nel linguaggio comune sia dai mass media.

Si comincia con ‘acido', parola con cui nell'informazione si appellano erroneamente sostanze come la soda caustica, ad esempio quando si verificano avvelenamenti provocati dalla sua ingestione, che invece è un prodotto basico, come la varechina o l'ammoniaca. E si conclude con ‘verità': "La verità scientifica vale sino a prova contraria. Ciò cui è lecito credere in base alle informazioni attuali può domani, una volta che siano state raggiunte conoscenze più vaste e approfondite o anche semplicemente più precise, essere perfezionato, integrato o addirittura ribaltato".

In mezzo, termini quali ‘chimico', utilizzato di frequente con un'accezione negativa che lo contrappone a naturale o genuino, mentre alcuni elementi chimici sono innocui o addirittura vitali, quali l'ossigeno. Anche ‘denso' rivela la confusione di quanti lo adoperano a sproposito, sostenendo ad esempio che l'olio è più denso dell'acqua: in realtà è il contrario e non a caso le sostanze oleose galleggiano. Poi ci sono: il ‘gene', che molti disinformati ritengono sia presente solo negli organismi geneticamente modificati (Ogm) i quali, proprio per questo, vengono ritenuti dannosi; l'‘osmosi', che non è "uno scambio, ma un fenomeno a senso unico"; anche il verbo ‘sciogliere' va usato con cautela ed è da evitare, per esempio, "quando si parla di farina buttata nell'acqua, d'un pittore che struscia il pennello bagnato su una pasticca di colore da acquarello o dell'acqua fangosa d'un fiume in piena", per i solidi i verbi giusti da usare sono infatti ‘disperdere' o ‘sospendere', nel caso dei ghiacciai per essere scientificamente corretti occorre dire che si sono ‘fusi'.

Un libro di facile lettura e utile, che aiuta a evitare equivoci e gaffe linguistiche.

Rita Bugliosi

titolo: Fischi per fiaschi nell'italiano scientifico
categoria: Narrativa
autore/i: Gianni Fochi
editore: Longanesi
pagine: 124
prezzo: € 12.00