Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 5 - 12 mar 2014
ISSN 2037-4801

Libreria

Rischi naturali: conoscerli per difendersi

Rischi naturali: conoscerli per difendersi

L’Italia è una terra di straordinaria bellezza, ma al tempo stesso fragile e pericolosa. Un ambiente fisico difficile, in cui terremoti, eruzioni, frane e inondazioni ricorrono costantemente con effetti devastanti sull’uomo, il territorio e l'economia.

I fenomeni naturali da sempre affascinano l’umanità, anche nei loro aspetti più temibili. Gli eventi estremi, tra paura e meraviglia, ci ricordano che la Terra è un pianeta vivo, con dinamiche, evoluzioni e trasformazioni che sono espressione della stessa forza che ha generato ogni essere vivente. Tuttavia, quando tali fenomeni mettono a repentaglio vita, attività e ricchezza di una comunità umana è necessario che conoscenze scientifiche, competenze professionali e responsabilità politiche si integrino efficacemente con un preciso obiettivo: la difesa del territorio e della gente che lo abita.

Il volume 'Convivere con i rischi naturali’ scritto da Silvia Peppoloni dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, vuole essere un’occasione per fornire un quadro di riferimento sulle conoscenze scientifiche in materia di rischi naturali: quali cause li determinano, in che misura sono prevedibili e, soprattutto, quali possibilità esistono per difendersi. Inoltre, il libro prende in considerazione aspetti riguardanti l’informazione ai citta­dini e la gestione del territorio da parte degli organi preposti, indicando quali risultati sono stati raggiunti e quanto ancora va migliorato in tema di prevenzione e mitigazione degli effetti relativi a fenomeni di così grande impatto sulla nostra società.

La realtà italiana è infatti complessa, fatta di paesi arroccati sui rilievi o distesi nei fondovalle, di fragilissimi e preziosissimi centri storici, esposti senza difese alle dinamiche fisiche che governano il territorio, geologicamente molto giovane e pertanto in continua evoluzione. Ci sono poi città cresciute in modo disordinato, senza tenere conto delle pericolosità naturali che le investono, con un patrimonio costruttivo enormemente cresciuto negli ultimi 50 anni, in un quadro di riferimento legislativo non sempre adeguato.

Informarsi costituisce un primo passo per conoscere i rischi naturali cui siamo esposti, prenderne maggiore consapevolezza e affrontare più serenamente le paure, comprendendo che il rischio non è eliminabile, ma difendersi è possibile.

Mirna Moro

titolo: Convivere con i rischi naturali
categoria: Saggi
autore/i: Peppoloni Silvia
editore: Il Mulino
pagine: 136
prezzo: € 11.00