Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 10 - 12 giu 2013
ISSN 2037-4801

Libreria

Viaggio consapevole tra gli scaffali alimentari

Viaggio consapevole tra gli scaffali alimentari

È vero che le patate al selenio fanno bene? O che tutti i cibi 'naturali' hanno proprietà nutrizionali maggiori? E agli adulti è davvero sconsigliato bere latte? A queste e a molte altre domande risponde Dario Bressanini, ricercatore del dipartimento di Scienza e alta tecnologia dell'Università di Bologna, nel libro 'Le bugie nel carrello', ideale seguito del precedente 'Pane e bugie'.

L'autore evidenzia le esagerazioni che l'industria alimentare imporrebbe nel mercato. "La tivù e le riviste ci bombardano ogni giorno con notizie sulla bontà e l'efficacia di una data sostanza contro questa o quella malattia. Non sempre però le presunte proprietà taumaturgiche sono comprovate dalla ricerca scientifica".

Esemplare la 'leggenda' secondo cui i grani antichi, ritornati negli ultimi anni in commercio per differenziarsi dagli altri prodotti, non avrebbero gli allergeni dannosi per la membrana intestinale dei pazienti celiaci e sensibili al glutine. "Il sovrapprezzo non è giustificato né dalle caratteristiche nutrizionali né da quelle sanitarie. Magie del marketing" ironizza l'autore. Altro esempio sono le patate arricchite di selenio. Questo micronutriente, sostanza cioè che deve essere assunta in quantità ridotta, ha in effetti proprietà antiossidanti nei costituenti delle cellule. Ma in pochi sanno che se assunto in dosi eccessive, superiore ai 50 microgrammi, può diventare dannoso. "Il mercato degli integratori di selenio e degli alimenti funzionali è diventato più aggressivo, - ricorda Margareth Rayman, professore alla facoltà di Medicina dell'Università del Surrey - anche in situazioni nelle quali il consumo aggiuntivo di selenio è inappropriato".

Dai coloranti negli alimenti che servono solo a rendere più appetibile un prodotto alle coltivazioni di vino 'biodinamiche', che nulla hanno di diverso rispetto alle qualità degli altri vini, passando a famose marche di insaccati che si proclamano totalmente senza conservanti, salvo poi, leggendo attentamente l'etichetta, scoprire che non è così. Il 'viaggio' nel supermercato in cui l'autore ci guida è pieno di sorprese e inganni. Tutti da conoscere per una spesa più consapevole.

Filippo Flamini

titolo: Le bugie nel carrello
categoria: Saggi
autore/i: Bressanini Dario
editore: Chiarelettere
pagine: 192
prezzo: € 16.20