Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 6 - 27 mar 2013
ISSN 2037-4801

Libreria

Così l'uomo ha conquistato la Terra

Così l'uomo ha conquistato la Terra

"Da dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo?". A partire da questi interrogativi Edward O. Wilson, entomologo ed esperto di biodiversità, racconta 'La conquista sociale della Terra' in un'originale storia dell'evoluzione, curata nell'edizione italiana da Telmo Pievani. La prosa, rigorosa e incalzante, tiene conto di una prospettiva pluridisciplinare, dalla biologia alle scienze sociali, dalla filosofia alla religione, dalla genetica alle scienze naturali.

L'autore, biologo e naturalista, ha ricevuto due premi Pulitzer per le sue opere divulgative e in questo libro presenta la teoria sull'evoluzione con particolare attenzione agli insetti. L'intelligenza sociale umana si basa su un 'processo multilivello', dato dalla combinazione tra la selezione individuale classica, legata agli interessi egoistici del singolo, e la selezione tra gruppi, nella quale il singolo sacrifica alcune esigenze personali a vantaggio di una forma di 'eusocialità', ovvero di buona socialità.

Al contrario, nel regno degli insetti l'eusocialità non è legata ad un processo multilivello, come Wilson dimostra nel 2010 insieme ai biologi Martin Novak e Corina Tarnita, ma soltanto dalla selezione individuale: la dimensione del singolo e quella del gruppo non sono in relazione tra loro. Ad esempio, nella comunità delle api, le operaie rappresentano un'estensione dei geni della regina, alla quale rispondono come robot.

Ma qual è la differenza evolutiva tra le società animali e quella umana e perché l'uomo è riuscito a 'conquistare' la Terra? L'evoluzione può essere visualizzata come un viaggio in un labirinto in cui alcune strade si chiudono mentre altre si aprono, permettendo il passaggio dalla vita primitiva alla vita avanzata.

Non solo l'anatomia, ma anche l'istinto evolve, sotto l'azione della genetica. Ogni carattere si esprime attraverso forme dette alleli: può accadere che in alcuni individui appaia un allele più raro, che può diffondersi nella popolazione se è vantaggioso.

Così, nel corso di qualche milione di anni, si passa dall'Australopitecus all'Homo sapiens, prima forma di uomo 'moderno', attraverso una serie di preadattamenti quali la taglia massiccia con un cervello piuttosto grande, le mani prensili con pollici opponibili e morbide dita a spatola, la dieta onnivora e basata sul consumo di carne, la dipendenza dalla vista a colori più che dall'olfatto.

Viola Rita

titolo: La conquista sociale della Terra
categoria: Saggi
autore/i: Wilson Edward O.
editore: Raffaello Cortina
pagine: 356
prezzo: € 26.00