Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 18 - 21 nov 2012
ISSN 2037-4801

Libreria

Storia di fede, libri e anoressia

Storia di fede, libri e anoressia

La fede religiosa, la politica, l'anoressia e la cultura si intrecciano in un libro breve, 'Sarà bella la vita' di Monica Mondo, che l'autrice e l'editore Marietti 1820 definisce come "romanzo" ma che sarebbe invece più appropriato chiamare 'testimonianza'. A scriverlo è infatti una giornalista che racconta in prima persona il rifiuto del cibo, dalle sue profonde e complesse motivazioni, nelle quali forse trova posto anche una sorta di patologico senso della vicinanza a chi ha fame perché non ha di che mangiare, fino alla completa uscita dal tunnel grazie, di nuovo, a un concerto di stimoli positivi.

La cornice è rappresentata da una serie di citazioni, letterarie e musicali, che attestano la provenienza dell'autrice da una famiglia in cui libri e giornali costituivano un oggetto di lavoro quotidiano e che rappresentano gli spunti per inquadrare ricordi di persone e fatti. Si inanella così una trama esile ma estremamente intensa e significativa, soprattutto la generazione che ha vissuto, o almeno visto, in prima persona gli anni plumbei dell'odio ideologico.

Essere scampata al terrorismo, come pure alla droga, avere trovato accoglienza da parte di un prete sensibile, avere provato l'inevitabile sentimento di amore-odio per i terapeuti sono solo alcuni dei passaggi attraverso i quali Mondo riesce a vincere l'anoressia. Oggi, adulta e madre nonostante le pessimistiche previsioni di sterilità dei medici, può guardare a quei ricordi di bambina e ragazza con una maturità tranquilla che le consente di trasformarli in racconto.

Marco Ferrazzoli

titolo: Sar bella la vita
categoria: Narrativa
autore/i: Mondo Monica
editore: Marietti 1820
pagine: 97
prezzo: € 14.00