Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 17 - 6 nov 2012
ISSN 2037-4801

Libreria

Le vite 'non degne di vivere'

Le vite 'non degne di vivere'

In 'Eugenetica: un tabù contemporaneo', Carlo Alberto Defanti, neurologo ed esperto di bioetica, ripercorre la storia dell'eugenetica partendo dalla sua nascita, nell'Inghilterra darwiniana di metà Ottocento: indaga le ragioni sociali, le conoscenze scientifiche e le circostanze storiche che dettero origine a quest'idea, fino ai compiti sociali dei primi movimenti eugenetici.

L'autore prosegue descrivendone la diffusione in Gran Bretagna, in America e in Europa, in particolare in Germania. Mostra come essa abbia progressivamente cambiato volto, come siano mutati gli obiettivi dei movimenti eugenetici, i mezzi proposti per realizzarli e come, nei vari tempi e nei diversi paesi, le scoperte in campo biologico e le scienze sociali si siano influenzate a vicenda concorrendo a determinare norme legislative e linguaggi politici.

Il neurologo giunge alla conclusione che i movimenti eugenetici abbiano avuto specifiche responsabilità nella "sistematica svalutazione delle persone o gruppi di persone svantaggiate dal punto di vista fisico, mentale e sociale", ma non nella deriva nazista. "Ciò che rese possibile il trionfo dell'eugenetica e l'eliminazione di una parte dei malati di mente in Germania (per non parlare dello sterminio degli ebrei) non fu certo l'idea eugenetica di per sé, ma l'avvento di un regime totalitario mirante alla subordinazione di ogni risorsa alla volontà di potenza dello stato". Oggi, ritiene Defanti, nei regimi democratici occidentali, nei quali ogni intervento medico è vincolato al principio del consenso informato, l'emanazione di leggi eugenetiche di tipo coattivo è inconcepibile.

In appendice al libro è riportato l'opuscolo sull'eugenetica scritto nel 1920 da due accademici tedeschi, Karl Binding and Alfred Hoche: 'Il permesso di sopprimere le vite non degne di vivere', ripreso dal regime nazionalsocialista a sostegno del programma di eugenetica razziale. Un testo tradotto in italiano da Defanti per la prima volta e proposto perché "è bene conoscere ciò che si condanna".

 

Anna Maria Salvatore

titolo: Eugenetica: un tab contemporaneo
categoria: Saggi
autore/i: Defanti Carlo Alberto
editore: Codice
pagine: 336
prezzo: € 23.00