Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 16 - 17 ott 2012
ISSN 2037-4801

Libreria

Come Einstein giunse alla relatività

Come Einstein giunse alla relatività

 

'Sulle spalle di giganti e nani' di Jürgen Renn è il frutto di una ricerca storiografica, svolta presso l'Istituto Max Planck per la Storia della scienza di Berlino, del quale l'autore è direttore. Il titolo riprende un celebre aforisma del XII secolo, attribuito al filosofo francese Bernardo di Chartres, secondo il quale il progresso della scienza è dovuto al sapere precedentemente acquisito. Partendo da questo presupposto, Renn intende spiega i motivi che condussero Einstein a vedere più lontano dei suoi predecessori, compiendo una delle rivoluzioni scientifiche più importanti nella storia.

Come giunse a formulare dapprima la teoria della relatività speciale e dieci anni più tardi a rivoluzionarla ed estenderla compiutamente nella teoria della relatività generale, che ancora oggi costituisce la base per comprendere la moderna cosmologia? Liberandosi dal 'mito' che aleggia intorno alla figura dello scienziato, Renn analizza il contributo della cerchia di persone che presero parte alla sua formazione, stimolandolo attraverso idee e dibattiti, grazie ai quali il giovane Einstein maturò la possibilità di individuare, per mezzo di modelli concettuali, un'unità nella molteplicità dei fenomeni naturali. Tra queste, il compagno di università Marcel Grossmann; la futura moglie Mileva Mari, con la quale teneva una fitta corrispondenza e che insieme con l'amico Michele Besso divennero i suoi maggiori interlocutori; la lettura dei libri di Aaron Bernstein che permisero quegli sconfinamenti interdisciplinari grazie a cui il fisico di sviluppò una prospettiva così diversa da quella condivisa nelle istituzioni accademiche.

L'autore affronta anche un tema fondamentale per la storia della scienza: come è avvenuto il passaggio dalla fisica newtoniana alla fisica relativistica di Einstein? O, più genericamente, come si conciliano i momenti rivoluzionari nei confronti del progresso, ovvero con il graduale ampliamento della conoscenza basato sul sapere precedentemente acquisito? La risposta potrebbe essere cercata in un processo di 'ristrutturazione' dei sistemi del sapere: partendo dalle teorie fisiche dei suoi predecessori, attraverso un processo di riflessione, Einstein giunse a un nuovo sistema epistemologico che conserva e supera insieme l'eredità del precedente ma non è più compatibile con esso.

Il libro è corredato, in ogni capitolo, da un'ampia bibliografia specialistica.

 

Federica Costanzo

titolo: Sulle spalle di giganti e nani
categoria: Saggi
autore/i: Renn Jrgen
editore: Bollati Boringhieri
pagine: 361
prezzo: € 30.00