Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 12 - 11 lug 2012
ISSN 2037-4801

Libreria

Quando la fantascienza dà alla testa

Quando la fantascienza dà alla testa

È neurofantascientifico 'Per puro caso', il primo romanzo di Alberto Oliverio, psicobiologo della Sapienza di Roma. Al centro della storia, la creazione di esseri umani dotati di un supercervello, grazie all'inserimento del gene Cog. Il primo ad avviare questa  sperimentazione è lo scienziato giapponese Numa che, dopo una breve fase di ricerca sui topi, passa all'embrione umano, dando vita a Yoko, una bambina intellettualmente molto precoce sin da neonata.

Il traguardo raggiunto così rapidamente dall'Impero nipponico manda su tutte le furie  il presidente statunitense, che spinge il professor Furtwängler ad accelerare  i suoi esperimenti e a trasferire i due embrioni transgenici del progetto 'super-twins'  nell'utero di una donna dell'Us Air Force, la struttura per cui il ricercatore lavora.

Malgrado le perplessità dell'anziano e stimato filosofo Karl Doppler, il progetto prosegue e ottiene addirittura l'approvazione  del Vaticano. Yoko, e dopo di lei i due gemelli americani, ai quali vengono in maniera altisonante attribuiti i nomi di Lincoln e Washington, conquistano le prime pagine dei media di tutto il mondo e suscitano la curiosità morbosa del pubblico, ignaro dei possibili rischii legati all'esperimento.

In effetti, i piccoli geni manifestano da subito un comportamento anomalo: curiosi, brillanti e capaci in tutte le discipline, dalla musica alla matematica, dimostrano  però scarse doti comunicative, disinteresse per gli altri esseri umani e poca propensione a interagire verbalmente. Ma il problema più grasso è un altro:il retrovirus inattivato portatore de gene Cog con cui sono stati modificati gli embrioni americani si è ricombinato con un virus latente nell'organismo, probabilmente quello dell'herpes,  che, anziché restare addormentato si è risvegliato. È  lo stesso Furtwängler a spigare a Numa la situazione: "La faccenda ci è scappata di mano: ora abbiamo dei virus dell'herpes modificato in giro per il mondo".  Un evento che inevitabilmente porta alla nascita, dagli adulti infettati dal virus, di bambini transgenici.

"Fantabiologia o biologia del domani?" si chiede l'autore nella postfazione. Lasciamo che sia Oliverio stesso a rispondere "I drammatici avvenimenti descritti nelle pagine finali di questo racconto sono puramente fantastici e impossibili. Impossibili? Beh, in realtà da un punto di vista 'tecnico' sarebbe più rigoroso definirli, invece che impossibili, 'poco probabili'.

Rita Bugliosi

titolo: Per puro caso
categoria: Narrativa
autore/i: Oliverio Alberto
editore: Dedalo
pagine: 201
prezzo: € 14.00