Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 10 - 6 giu 2012
ISSN 2037-4801

Libreria

Anche la sfortuna ha la sua storia

Anche la sfortuna ha la sua storia

"Una persona che con la presenza o le parole causa disgrazia o impaccio, una specie di stregone innocente e passivo". Così viene definito lo jettatore nel vocabolario della lingua italiana di Tommaseo e Bellini del 1858. Ma Sergio Benvenuto, psicanalista e ricercatore dell'Istituto di scienze e tecnologie della cognizione del Cnr di Roma, con il suo ultimo saggio vuole staccarsi dalla definizione letterale e guidarci in un percorso storico.

Il percorso inizia con le parole di Alexandre Dumas "La jettatura è una malattia incurabile". E con alcuni casi di vittime illustri: "Mussolini temeva gli jettatori più degli antifascisti. Palmiro Togliatti teneva sempre in tasca dei chiodi di ferro contro la malasorte".

Attenzione però a non confondere lo jettatore con chi semplicemente getta il malocchio. Il primo è una persona colta, distinta, sospetta perchè non si cura granché della felicità altrui. Il secondo invece è un invidioso perché "il malocchio è un corollario magico dell'invidia, termine che viene dal latino 'invidere', ovvero guardare contro". Nello jettatore il bene e il male, si trovano ambiguamente fusi nella stessa persona, dato che lo jettatore porta il male, ma lui stesso di solito è un brav'uomo".

Il libro mostra come la superstizione popolare resti viva anche nell'era del tecnico e dello scientifico, in cui la persona comune talvolta associa la buona riuscita di un titolo Nasdaq all'influsso che una stella ha sul suo segno zodiacale. "In molte trasmissioni si offrono al pubblico rubriche quotidiane: l'andamento delle borse, i cambi delle valute, le previsioni del tempo e l'oroscopo segno per segno. Si passa senza soluzione di continuità dalla razionalità economica e scientifica alla consulenza astrologica".

Negli anni in cui ogni cosa ha una spiegazione scientifica, l'essere umano guarda ancora all'inspiegabile con un certo scetticisimo. Non a caso Benvenuto ci conduce alla conclusione del saggio con la citazione di Umberto Eco: "Non siate superstiziosi! La superstizione porta scalogna!".

Marcello Mutalipassi

titolo: Lo jettatore
categoria: Specialistica
autore/i: Benvenuto Sergio
editore: Mimesis
pagine: 48
prezzo: € 3.90