Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 9 - 23 mag 2012
ISSN 2037-4801

Libreria

Il nucleare è verde

Il nucleare è verde

Nonostante i fatti di Fukushima abbiano indotto molti paesi ad allontanarsi dall'energia nucleare e a guardare alle risorse rinnovabili, nel mondo scientifico non tutti sono convinti che l'energia atomica possa essere abbandonata. Di questo parere è Juan José Gómez Cadenas, fisico e direttore di ricerca del Csic, il Cnr spagnolo, che ha scritto sull'argomento 'L'ambientalista nucleare', tradotto in italiano da Cristina Ingiardi e proposto dall'editore Springer.

L'autore sviluppa nelle 252 pagine del volume la storia dell'energia, mostrando con buone argomentazioni i pericoli che derivano dall'uso dei combustibili fossili e l'inadeguatezza delle energie rinnovabili, che, intermittenti e non immagazzinabili, non possono da sole soddisfare le esigenze di un'umanità in costante crescita.

Secondo lo scienziato, l'energia nucleare prodotta dai reattori di ultima generazione è sicura e, non producendo CO2, è la forma più pulita, più economica e 'ambientalista' di produrre energia. Per Cadenas, dal punto di vista statistico, "vivere per due anni vicino a una centrale nucleare comporta minor rischio di fumare una sigaretta". Lo studioso sottolinea come l'antagonismo tra energia nucleare e rinnovabili è un assurdità e "sarebbe più sensato considerarli alleati nella grande battaglia contro il cambiamento climatico, un signore oscuro che potrebbe benissimo annientare, nel giro di uno o due secoli, la nostra cara e malconcia regione globalizzata".

Claudio Barchesi

titolo: L'ambientalista nucleare
categoria: Saggi
autore/i: Cadenas Juan Jos Gmes
editore: Springer-Verlag
pagine: 252
prezzo: € 25.00