Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 9 - 23 mag 2012
ISSN 2037-4801

Libreria

Sull'onestà dello scienziato

Sull'onestà dello scienziato

In quarant'anni di onorata carriera come professore di fisica al California Institute of Technology (Caltec), David Goodstein si  è interrogato sul problema dei comportamenti antiscientifici e sull'etica che deve accompagnare il ricercatore nel cammino verso la scoperta.

Il suo ultimo libro, 'Il Nobel e l'impostore', affronta il tema della 'giusta morale' degli scienziati illustrando dapprima  i concetti di base della scienza, in particolare quelli enunciati da Bacone e Popper, per proseguire con il 'dietro le quinte' delle imprese scientifiche, ovvero il sistema delle ricompense e dell'autorità.

In seguito, vengono riportati alcuni casi storici di frodi scientifiche il processo postumo a Robert Andrews Millikan, per le sue misurazioni della carica dell'elettrone, nelle quali il fisico statunitense poi assolto dalla comunità scientifica omise alcuni dati, reputandoli non necessari. Oppure i casi di manipolazione dei risultati da parte dei biologi Vipin Kumar e James Urban, riconosciuti invece colpevoli.

Il saggio si conclude con un elenco delle linee guide del Caltec sulla condotta da assumere in caso di frode scientifica, con indicazioni rivolte sia alla parte 'querelante' sia a quella 'querelata'. L'autore ha sempre avuto attenzione per queste tematiche, tanto da ottenere dal Caltec l'autorizzazione a tenere un corso di 'etica scientifica'. L'obiettivo di Goodstein è far conoscere la questione al vasto pubblico.

 

Marcello Mutalipassi

titolo: Il Nobel e l'impostore
categoria: Saggi
autore/i: Goodstein David
editore: Dedalo
pagine: 170
prezzo: € 16.00