Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 18 - 9 nov 2011
ISSN 2037-4801

Libreria

Un nuovo approccio al rischio

Un nuovo approccio al rischio

Il concetto di rischio nelle politiche ambientali sta assumendo un ruolo sempre più centrale nel dibattito pubblico e scientifico. Attività rischiose sono quelle che possono provocare danni alla salute psicofisica dell'uomo e al suo benessere economico. Le società tecnologicamente complesse, in particolare risultano di difficile controllo, mentre emergono nuovi problemi come la gestione dei rifiuti, il traffico e il fabbisogno energetico che richiedono un diverso approccio al rischio, più sistematico e meno emergenziale, ma anche un nuovo modello. A discutere di questa tematica Tiziana Guzzo, sociologa ricercatrice presso l'Istituto di ricerche sulla popolazione e le politiche sociali (Irpps) del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr), e Gaetano Borrelli, sociologo ricercatore dell'Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile (Enea), con il volume ‘Tecnologia, rischio e ambiente' edito da Bonanno.

Lo studio parte da un excursus tra le interpretazioni dei maggiori teorici che si sono occupati di percezione del rischio tecnologico e ambientale. In tale ottica vengono analizzati con estrema attualità due casi di studio concreti, come il rischio ambientale connesso al tema dei rifiuti (il caso Malagrotta) e il rischio tecnologico connesso all'ipotesi della costruzione di un impianto sperimentale per la fusione termonucleare (il caso Porto Torres).

L'indagine prosegue con l'analisi della comunicazione e dei metodi di partecipazione del cittadino nelle scelte decisionali a livello territoriale, per poi concludere con l'attuale dibattito sulle scelte energetiche del nostro Paese.

Silvia Mattoni

titolo: Tecnologia, rischio e ambiente
categoria: Specialistica
autore/i: Guzzo Tiziana, Borrelli Gaetano
editore: Bonanno
pagine: 158
prezzo: € 14.00