Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 16 - 12 ott 2011
ISSN 2037-4801

Libreria

Suspance in sala operatoria

Suspance in sala operatoria

Medico anestesista con una laurea anche in Letteratura inglese, Carol Cassella con il suo primo romanzo ‘Ossigeno' ha raggiunto celermente la vetta delle classifiche statunitensi. Protagonista della storia è Marie Heaton, stimata anestesista presso il First Lutheran di Seattle. La donna, single e senza figli, dedica la vita alla professione, che svolge con passione e competenza. Certezze e tranquillizzante routine crollano però all'improvviso quando Jolene, una bambina di otto anni con lievi handicap, muore in sala operatoria per arresto cardiaco dopo la somministrazione dell'anestesia.

L'evento sconvolge Marie, che continua a lavorare ma quando è sola, a casa, ripercorre mentalmente più e più volte tutte le fasi dell'operazione, per capire come e quando ha sbagliato. Intanto la mamma di Jolene, Bobbie, ha avviato una causa legale contro l'ospedale:i superiori di Marie dapprima la sostengono ma, quando i sospetti sul suo operato crescono, cambiano atteggiamento e la sospendono dal lavoro.

In questo difficile momento l'anestesista si trasferisce dalla sorella Lori, che vive in Texas con marito e figli, e si riavvicina al padre, ex professore di storia, con il quale ha sempre avuto un rapporto conflittuale. Divenuta insicura e fragile, non smette però di indagare privatamente sull'incidente per capire cosa è accaduto veramente. E sarà grazie alla sua ostinata voglia di capire e a un suggerimento del genitore che riuscirà a scoprire la verità. Una rivelazione che la sconvolge e che le mostra come non tutto e non tutti siano ciò che appaiono.

R.B.

titolo: Ossigeno
categoria: Narrativa
autore/i: Cassella Carol
editore: Giunti
pagine: 405
prezzo: € 15.00