Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 14 - 14 set 2011
ISSN 2037-4801

Libreria

Franzen mette gli ecologisti sotto accusa

Franzen mette gli ecologisti sotto accusa

Ha ragione l'inserto Domenica del Sole-24 ore, che qualche tempo fa ha dedicato a ‘Libertà' di Jonathan Franzen una stroncatura articolata, accurata ma anche sarcastica e senza sconti. Una «libertà condizionata», ha ironizzato il dosso culturale del quotidiano, che se l'è presa sia con la mania di «annunciare capolavori con fretta eccessiva», sia con il romanzo stesso, nel quale ha lucidamente individuato una «attenzione maniacale sui tic linguistici e culturali Usa», unita a una «trama confusa e poco credibile». Due difetti che, uniti alla mole monstre del tomo (oltre 600 pagine nell'edizione Einaudi), altra caratteristica tipica della narrativa americana, rende il libro illeggibile o almeno pesantissimo per il pubblico italiano.

Franzen è un monumento della letteratura statunitense e la lunga attesa di critica e lettori, dal suo precedente e celebratissimo ‘Correzioni' quasi un decennio, ha determinato una suspance risoltasi (stroncature come quella del Sole a parte) in una nuova e un po' conformistica acclamazione: «Un capolavoro del romanzo americano (...) una storia avvincente: la profonda intelligenza morale del suo autore (...) luce nuova» secondo The New York Times Book Review, «Il Grande Romanzo Americano (...) fa qualcosa di antico (...) e lo fa alla grande» per The Telegraph.

È in qualche modo scontata anche la scorrettezza politica della storia, che ha per protagonista una coppia - Walter e Patty - di borghesi apparentemente gentili, colti, simpatici, progressisti e benestanti, che alla lunga denuncia la sua vera natura: lui arrogante e moralmente discutibile, lei depressa. La critica sociale, comunque, è a tratti azzeccata, soprattutto quando prende di mira il protagonista ecologista, maniaco dello smaltimento differenziato, dell'impatto zero e del cibo salutistico, in realtà un banale esponente del conformismo benpensante della società di massa. Così come coglie nel segno l'analisi psicologica del matrimonio, della politica, del buon vicinato e delle amicizie, spesso maschere di relazioni invidiose e rancorose.

M.F.

titolo: Libert
categoria: Narrativa
autore/i: Franzen Jonathan
editore: Einaudi
pagine: 625
prezzo: € 22.00